IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO

(Regia: Rob Cohen, 2014, con Jennifer Lopez, Ryan Guzman, Kristin Chenoweth, John Corbett)

IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO

In crisi con il marito fedifrago, una piacente insegnante di letteratura cede per una notte al fascino del giovane vicino, ma quando vorrà minimizzare l’accaduto si accorgerà di avere a che fare con qualcuno che è molto peggio di un semplice stalker. Il copione è un centone di Attrazione Fatale e The Guest che serve innanzitutto (o solamente) a rinverdire (?) la reputazione di Jennifer Lopez come sexy star. Non si contano le goffaggini, le situazioni incongrue e al limite del ridicolo involontario (la Lopez che insegna Omero?!), le soluzioni tirate via di questo film sconnesso e senza arte né parte. Con l’attrice e produttrice a dare il suo peggio nella recitazione, come d’abitudine, senza nemmeno concedere (anche qui come al solito) generosi panorami ai cercatori di strategici centimetri di pelle nuda. A margine si potrebbe persino ragionare su quanto sia fuori tempo massimo oggi il genere del thriller erotico, ma rischierebbe di essere una discussione a sua volta vecchia e oziosa. Uno dei film più imbarazzanti dell’anno, su quello non si sbaglia. (dz)

voto_1