DESCONOCIDO – RESA DEI CONTI

(Regia: Dani de la Torre, 2015, con Luis Tosar, Javier Gutiérrez, Marco Sanz, Goya Toledo)

DESCONOCIDO – RESA DEI CONTI

Un’opera prima spagnola che mette in scena la vendetta contro gli avidi banchieri, spacciatori di derivati e prodotti finanziari tossici, capaci di rovinare vite e famiglie. Il film di Dani de la Torre si avvale di un congegno thriller che rimanda, più che a Speed come si è detto, a In linea con l’assassino di Joel Schumacher. Senz’altro troppo ambizioso nei suoi dichiaratissimi obiettivi, tanto più che la scommessa di rilanciare la tensione riposa su discutibili snodi di sceneggiatura e la regia sembra sempre in fibrillazione per qualcosa che non c’è (anche se il regista non dà l’idea di essere uno qualunque). La sospensione dell’incredulità dura una manciata di minuti e quello che rimane è un’opera stiracchiata e malgrado tutto mai davvero appassionante, con il sovrappiù sgradito di un finale che risulta ipocrita quanto basta. Poco può fare anche il pur bravo protagonista Luis Tosar, già visto in Bed Time di Balaguerò e Cella 211 di Monzón. (dz)

voto_2