LEGO BATMAN – IL FILM

(Regia: Chris McKay, 2017, con personaggi animati)

LEGO BATMAN – IL FILM

Direttamente da The Lego Movie, il supereroe creato da Bob Kane non poteva non avere un film dedicato a lui solo. Misantropo ed egoista, un annoiato cavaliere oscuro deve fare i conti con la dipartita del suo arcinemico Joker e con la politica progressista del nuovo commissario di polizia, Barbara Gordon. Quando dovrà fronteggiare un’orda di supercattivi saprà mettere da parte il suo caratteraccio facendosi aiutare dal figlioccio Robin e dal paterno maggiordomo Alfred? Lord & Miller restano solo in veste di produttori, ma il regista Chris McKay conserva il tono dissacrante e autoreferenziale che aveva decretato il successo di The Lego Movie. Nessun lungometraggio, sinora, aveva preso in giro con tale veemenza il mito di Batman (a partire da qualche divertente stoccata ai toni da bromance con cui si consuma la rivalità tra il pipistrello e il cattivo-innamorato Joker), pur non intaccandone le fondamenta eroiche. E se alla fine prevalgono familismo e senso dell’unione, il kolossal d’animazione, visivamente caleidoscopico e travolgente, inanella una serie di gag quasi ininterrotta. Ma l’eccesso di consapevolezza “nerd”, tra citazionismo che esonda dal semplice ambito supereroistico (ci sono pure un cameo dei Gremlins e dei Dalek di Doctor Who), in-jokes, doppi sensi e canzoncine pop trash demenziali, alla lunga rischia di risultare un po’ snob e fine a se stesso. Oltre a limitare il divertimento degli spettatori più piccoli. Impressionante il cast di voci della versione originale, mentre è meglio tacere della scelta, nella versione nostrana, di affidare la voce di Barbara Gordon a Geppy Cucciari. (ap)

voto_3