NON È UN PAESE PER GIOVANI

(Regia: Giovanni Veronesi, 2017, con Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica)

NON È UN PAESE PER GIOVANI

Lo spunto sociologico, con i titoli di testa che raccontano di esperienze fuori dall’Italia di giovani partiti alla ventura, appare molto pretestuoso. Prima dei titoli di coda, che tornano inopinatamente sullo stesso motivetto, lo sviluppo è invece quello di un apologo morale che con l’assunto provocatorio del titolo c’entra abbastanza poco. Giovanni Veronesi dopo Una donna per amica cerca di fare un passo avanti e di non cedere alla comicità facile. L’alchimia tra i giovani attori non manca, purtroppo l’idea di partenza è gracile e le svolte della sceneggiatura non sembrano convincenti (sai che grande idea quella del giovane che finisce con lo sfogare i propri istinti e la rabbia repressa nelle zuffe clandestine…), mentre lo sguardo turistico e le banalità su Cuba la fanno troppo spesso da padroni; e Nino Frassica ha un ruolo troppo marginale – e soprattutto arriva troppo tardi – per contagiare il film con la sua follia. Un’occasione sprecata. (dz)

voto_2