NERVE

(Regia: Henry Joost, Ariel Schulman, 2016, con Emma Roberts, Dave Franco, Machine Gun Kelly, Juliette Lewis, Emily Meade)

NERVE

Il duo di registi/produttori Henry Joost e Ariel Schulman ai tempi dell’esordio, con il “documentario” Catfish, erano riusciti a riflettere con intelligenza sulle ambiguità proprie della generazione informatica e delle (a tratti spaventose) frustrazioni dell’invisibile popolo dei social. Pur piegandosi in seguito ai dettami industriali di un franchise horror come Paranormal Activity, avevano comunque dimostrato (almeno nel terzo episodio) di essere interessati a perseguire un lavoro sull’”immagine” e la paura all’interno del cinema di genere. E sulla carta Nerve poteva essere un’interessante commistione tra le due vie intraprese da Joost e Schulman nel corso della loro carriera: ma se la riflessione sulla deriva morale del web e l’avidità dei teenagers (per cui alcuni hanno addirittura tracciato un parallelo con la recente bufala Blue Whale) arriva fuori tempo massimo, la confezione up to date del film e il ritmo spedito non bastano davvero ad accendere l’attenzione o a rendere meno scema una sceneggiatura che si spappola progressivamente di minuto in minuto. Per non parlare della cagneria dei due protagonisti. Venduto in patria come cult fallendo nella corsa al botteghino, arriva in sala da noi esattamente con un anno di ritardo: a che pro? (ap)

voto_2