THE WAR – IL PIANETA DELLE SCIMMIE

(Regia: Matt Reeves, 2017, con Andy Serkis, Woody Harrelson, Amlah Miller, Judy Greer)

THE WAR – IL PIANETA DELLE SCIMMIE

Il reboot della saga dedicata al pianeta delle scimmie giunge al capitolo conclusivo della trilogia inaugurata nel 2011 (Rise) e proseguita poi nel 2014 (Dawn). Lo scimpanzé super-intelligente Cesare (Serkis, il cui lavoro andrebbe finalmente riconosciuto e premiato) e il suo popolo tentano di sopravvivere nell’isolamento della foresta, in fuga dalla rabbia degli uomini che hanno dichiarato guerra alle scimmie. Ma la lucida follia di un colonnello (Harrelson) trasforma il conflitto in una vendetta privata, con Cesare intenzionato a farsi giustizia da sé. Il bravo Matt Reeves, dopo il già pregevole film precedente, alza ulteriormente le ambizioni, trasportando la fantascienza dell’opera di Pierre Boulle nei territori del western (metafisico). E il risultato è un kolossal singolarmente cupo, adulto e violento (forse per questo rifiutato dal pubblico?) in cui si celebra il definitivo trionfo, metaforico e non, del post-umano, e si concedono il dominio del pianeta e le chiavi di una nuova terra promessa, ad esseri più degni e rispettosi della vita. Il percorso di Cesare e della sua “tribù” è un esodo che simboleggia e riecheggia in maniera esplicita le violenze perpetrate nel corso di molteplici guerre “umane” (dai campi di sterminio nazisti al Vietnam) e che sembra mettere in guardia da un futuro che si preannuncia ancora più oscuro. Straordinaria fotografia di Michael Seresin ed eccellenti musiche di Michael Giacchino, mentre il livello di fotorealismo dei primati digitali tocca nuovi vertici di perfezionismo. (ap)

voto_4