Sign In

Lost Password

Sign In

BOMBSHELL – LA VOCE DELLO SCANDALO

BOMBSHELL – LA VOCE DELLO SCANDALO

B foto5

Il prezzo della verità.

USA, 2016: Megyn Kelly (Charlize Theron) è un’affermata giornalista della redazione di Fox News, la celebre emittente televisiva di proprietà di Rupert Murdoch e gestita dall’anziano Roger Ailes (John Lithgow). Incaricata della cronaca politica durante le primarie repubblicane del 2016, Megyn dopo un dibattito acceso con il candidato Donald Trump, viene pesantemente offesa dal magnate, senza però che la rete televisiva prenda le parti della donna. Nella stessa Fox News, la conduttrice Gretchen Carlson (Nicole Kidman), dopo essere stata discriminata e licenziata, intenta una causa per molestie sessuali contro Ailes, mentre la giovane Kayla Pospisil (Margot Robbie) cerca di ottenere una promozione all’interno della stessa emittente.

Uscito nelle sale americane a dicembre dello scorso anno e inizialmente previsto in Italia per il 26 marzo ma rinviato a causa dell’emergenza sanitaria, Bombshell – La voce dello scandalo è stato distribuito a partire dal 17 aprile sulla piattaforma Amazon Prime Video, per poi approdare nelle sale italiane dal 1° luglio. Diretto da Jay Roach e scritto da Charles Randolph (Premio Oscar 2016 per la sceneggiatura di La grande Scommessa), Bombshell è basato sulla vera vicenda delle giornaliste americane Megyn Kelly e Gretchen Carlson, che denunciarono di essere state vittime di abusi e molestie sessuali sul lavoro da parte del loro capo Roger Ailes. Ad interpretare le due donne Charlize Theron e Nicole Kidman, affiancate da Margot Robbie nel ruolo della giovane giornalista Kaya (personaggio fittizio). Il film, nominato a 3 Premi Oscar, si è aggiudicato il Premio per il miglior trucco.

Pur ispirandosi a una storia in tutto e per tutto vera, Bombshell – La voce dello scandalo si presenta come un drama biopic che mescola realtà dei fatti e finzione narrativa. Utilizzando sia personaggi realmente esistenti (come la Kelly, Carlson e Ailes) e altri inventati, Jay Roach mette in scena il dietro le quinte del mondo del giornalismo televisivo, per lasciar filtrare poi un plot che va dritto alla sua anima di opera di denuncia. Difatti Bombshell si diffonde nel racconto, preciso e puntuale, dello scandalo scoppiato nel 2016 alla Fox News, allorché due giornaliste decisero di rivelare pubblicamente di aver subito molestie sessuali da parte del CEO dell’azienda. Lontano dal legal drama, Bombshell preferisce rimanere ben saldo al suo piano narrativo, intrecciando le vicende delle tre protagoniste (tutte ottime Theron, Kidman e Robbie) per mettere assieme probabilmente il vero e proprio manifesto cinematografico del Me Too e della rivendicazione femminile.

Attraverso una regia di mestiere e una sceneggiatura efficace e di stampo quasi sorkiniano, Bombshell si mantiene in equilibrio tra i suoi pregi e difetti. C’è scarsa stratificazione del discorso ed è tutto evidente, con il racconto triste dell’obbligo al silenzio, del “valore” dell’omertà, della solitudine e addirittura del senso di colpa che una donna subisce in un universo comandato e dominato da maschi. Bombshell – La voce dello scandalo prova a riflettere sull’importanza e sul prezzo della verità, oltre che sul contrasto tra carriera e reputazione, successo e dignità. Il tono non è comunque accusatorio, ma la regia mantiene un approccio quasi neutro eppure lucido sulla realtà dei fatti, trasferendosi in un racconto complessivamente efficace.

voto_3

Riccardo Tanco
Riccardo Tanco, classe 1993, Nasce a Bollate e vive a Novate Milanese. Diplomato al liceo linguistico nel 2012 comincia ad appassionarsi seriamente al cinema dopo una mistica visione di Pulp Fiction anche se consapevole che il cinema non è iniziato nel 1994. Ora da autodidatta e aspirante cinefilo cerca di scoprire i grandi autori del passato e i registi contemporanei sforzandosi di scriverne in maniera degna. Se glielo chiedono il suo film preferito è Apocalypse Now e ha come sogno nel cassetto fidanzarsi con l'attrice Jessica Chastain. Collabora con i siti Filmedvd, I-Filmsonline, SilenzioinSala e IntoTheMovie.