Sign In

Lost Password

Sign In

Denis Zordan

THE GRAY MAN

THE GRAY MAN

L’agente speciale Sierra Six (Ryan Gosling), arruolato e addestrato dalla CIA per sfuggire a un destino in prigione, viene in possesso durante una missione di materiale scottante su uno dei suoi superiori (Regé-Jean Page). La caccia all’uomo viene condotta con ogni mezzo dallo spregiudicato ex agente Lloyd Hansen (Chris Evans), mentre Six trova l’aiuto della bella collega Dani Miranda (Ana de Arma...

REVOLUTION OF OUR TIMES

REVOLUTION OF OUR TIMES

La Cina non è vicina. Posto che l’Occidente democratico ha creduto per due decenni (in malafede) che Putin e la Russia fossero in fondo accomodanti, non dovrebbe commettere lo stesso errore con la Cina di Xi Jinping. Il documentario di Kiwi Chow che, dopo il passaggio semiclandestino a Cannes, è ora anche in Italia può infatti bastare per togliere di mezzo qualsiasi dubbio con le sue immagini che ...

BLACK PHONE

BLACK PHONE

L’adolescente Finney nella Denver di fine anni Settanta: un padre che ha ancora problemi dopo la morte della moglie, la sorella Gwen che fa sogni strani e forse premonitori, i giri scolastici non molto raccomandabili. E in giro c’è uno psicopatico che i media chiamano il Rapace, che rapisce i ragazzi e inizia giochi sadici con loro. Inutile dire che Finney è la prossima vittima e che si rivelerà u...

ELVIS

ELVIS

Il più grande spettacolo della Terra. La morale, facile facile e ad uso dello spettatore diligente, pare arrivare alla fine, come nelle storie di una volta e come nelle parabole più classiche di ascesa e decadenza: Elvis Presley come un uccello che passa tutta la sua vita in volo, senza potersi fermare, senza riposo, altrimenti morirebbe. È il congedo per il pubblico che si è immedesimato nelle su...

L’ANGELO DEI MURI

L’ANGELO DEI MURI

La distrazione dal reale. Sono tante le vie dell’horror. Ma conducono tutte, inevitabilmente, al centro del dilemma: il cuore umano e i suoi balzi, ferite, aneliti, scandali. Lorenzo Bianchini, nome periferico e poco conosciuto del cinema italiano, ha finalmente una produzione più strutturata (l’upgrade dalla distribuzione al finanziamento è della friulana Tucker di Sabrina Baracetti e Thomas Bert...

MARCEL!

MARCEL!

La madre (Alba Rohrwacher) è un’artista di strada che ama e vezzeggia il suo cane Marcel, protagonista con lei del suo spettacolo, ma trascura la figlia adolescente (Maayane Conti). La scomparsa improvvisa del cagnolino finisce per generare un trauma dagli sviluppi imprevedibili. Esordio nel lungometraggio di Jasmine Trinca, che sviluppa i personaggi del suo corto Being My Mom, passato a Venezia n...

BAD ROADS – LE STRADE DEL DONBASS

BAD ROADS – LE STRADE DEL DONBASS

Quattro episodi nel Donbass della discordia, già in guerra qualche anno prima della recente invasione russa dell’Ucraina. Il preside di una scuola viene fermato ad un posto di blocco dell’esercito regolare senza documenti: rischia grosso. Una ragazza che è innamorata di un soldato litiga con le amiche e con la nonna. Una giornalista finisce nelle grinfie di un militare sadico e passa una notte da ...

TROMPERIE – INGANNO

TROMPERIE – INGANNO

Ancora un pastiche. Il cinema di Arnaud Desplechin continua a sfuggire alla piena catalogazione: da I re e la regina a Racconto di Natale e Roubaix, una luce (passando per tappe intermedie quali I miei giorni più belli e I fantasmi d’Ismael) nel corpus del regista francese è tutto un annoverare temi ricorrenti e sciorinare rime improprie che, all’interno dell’intellettualismo vitalistico dell’auto...

SETTEMBRE

SETTEMBRE

Roma, giorni di settembre, un pugno di storie. Francesca (Barbara Ronchi) teme di essere malata e il rapporto con suo marito è ormai senza più dialogo. La sua amica Debora (Thony) scopre intanto che il marito la tradisce. Guglielmo (Bentivoglio) è avanti con gli anni, ma frequenta assiduamente una giovane prostituta dell’Est, a sua volta innamorata di un ingenuo ragazzo italiano. Mentre Sergio ha ...

GLI AMORI DI ANAÏS

GLI AMORI DI ANAÏS

Anaïs (l’omonima Demoustier) è giovane e piena di fuoco, brucia un’esperienza dopo l’altra con una frenesia che indispone chi le sta intorno: il fidanzato, tanto per dire, lo lascia dopo essere arrivata tardi a un appuntamento, avergli detto che è incinta (ma è un dettaglio di cui neppure si interessa) ed essere andata a letto con un maturo editore impegnato a sua volta con una scrittrice di succe...

FINALE A SORPRESA – OFFICIAL COMPETITION

FINALE A SORPRESA – OFFICIAL COMPETITION

L’arte dello spiazzamento. Non facciamoci ingannare. Benchè sembri un film che ci mena, come il famoso cane, in giro per tutta l’aia, Finale a Sorpresa – Official Competition di Mariano Cohn e Gastón Duprat è qualcosa del tutto diverso. Ossia un sagace test di resistenza spettatoriale. Come nei precedenti Il cittadino illustre (2016) e Il mio capolavoro (2018, firmato dal solo Duprat in regia), i ...

ATLANTIS

ATLANTIS

Donbass, 2025: la guerra tra russi e ucraini è terminata da un anno e il panorama è terribile, sia dal punto di vista delle carneficine che si sono consumate sul campo di battaglia sia dall’ottica dei reduci e dei sopravvissuti in un territorio devastato. Chi come Serhij è rimasto cerca di tirare avanti, resistendo ai fantasmi, ai ricordi e a se stesso. Detto così, Atlantis parrebbe un instant mov...

TRA DUE MONDI

TRA DUE MONDI

L’illusione di capire. Il giornalismo d’inchiesta che cerca di ragionare sulla vita delle classi salariate finite ai margini delle società occidentali è diventato negli ultimi decenni un singolare filone della saggistica: da Nickel and Dimed: On Not Getting By in America (Una Paga da Fame, 2001) di Barbara Ehrenreich a Nomadland: Surviving America in the Twenty-First Century (Nomadland: Un Raccont...

PARIGI, 13ARR.

PARIGI, 13ARR.

Un film magnifico ed eccentrico dalla “forma informe”. Jacques Audiard è un regista che a Cannes e nei massimi festival è sempre stato trattato molto bene: lo dimostrano la Palma d’oro a Dheepan nel 2015 e il Grand Prix Speciale della Giuria per Il Profeta nel 2009, senza scordare il più lontano premio alla sceneggiatura per Un héros très discret nel 1996 (1). Nell’anno dell’inverosimi...

MOONFALL

MOONFALL

La Luna esce dalla sua orbita e manco a dirlo punta dritta verso la Terra per la catastrofe finale. Come fermare l’inevitabile? Ci penseranno gli americani naturalmente, magari non per via atomica ma attraverso la strana alleanza tra la direttrice della NASA (Halle Berry), un ex astronauta in disgrazia (Patrick Wilson) e il solito nerd che ha capito tutto in anticipo (John Bradley): anche se poi s...

IL MALE NON ESISTE

IL MALE NON ESISTE

Un’opera senza sconti sull’orrore della pena di morte. Basterebbe la sequenza conclusiva del primo dei quattro episodi incentrati sul tema della pena di morte che compongono questo lavoro dell’iraniano Mohammad Rasoulof, Orso d’oro a Berlino 2020, per capire tutto. Un anonimo individuo di mezza età dall’apparenza mite e mansueta, paziente e bonario coi vicini, capace di sopportare lungo tutt...

ACQUE PROFONDE

ACQUE PROFONDE

Vic (Ben Affleck) è benestante e di fatto ormai tranquillamente in pensione. Sua moglie Melinda (Ana de Armas), che di anni ne ha parecchi di meno, sembra invece rifuggire la noia del ménage familiare con tanto di figlioletta attraverso amicizie piuttosto discutibili con giovani maschi attraenti. L’apparente apatia di Vic è sano autocontrollo della gelosia? O cela pulsioni omicide? Dal romanzo di ...

REFLECTION

REFLECTION

Serhiy, chirurgo in un ospedale ucraino, viene catturato dai russi nella zona di guerra del Donbass: durante la prigionia assiste a violenze efferate che, una volta liberato in uno scambio di prigionieri, condizioneranno il suo ritorno alla routine quotidiana, anche nei rapporti con la figlia e l’ex moglie. Presentato in Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia del 2021 e ora in procinto di appr...

ENNIO

ENNIO

La lunga e straordinaria carriera del grande Ennio Morricone in un documentario di due ore e mezza: in parte intervista al Maestro, in parte testimonianza di prima mano dei colleghi, dei musicologi, degli artisti che hanno goduto del suo apporto nelle loro carriere nonché dei registi che hanno beneficiato delle sue colonne sonore. Dall’avviamento in giovanissima età come trombettista da parte del ...

LEONORA ADDIO

LEONORA ADDIO

Dicembre 1936: muore Luigi Pirandello, insignito solo un paio d’anni prima del Premio Nobel per la Letteratura. Il funerale fascista in gran pompa non si può fare per espressa volontà dello scrittore. Le sue ceneri rimarranno a Roma per essere portate in Sicilia solo nel Dopoguerra, nel 1947, tra varie peripezie di viaggio, un nuovo funerale dai risvolti paradossali, la preparazione del monumento ...

STRINGIMI FORTE

STRINGIMI FORTE

Il coraggio della diversità. Mathieu Amalric non è un novellino e non è un parvenu. Come attore ha lavorato, citando alla rinfusa e senza pretesa di ricordarsi di tutti, con Ioseliani, Assayas, Deplechin, Téchiné, Resnais, Spielberg, Polanski, Ruiz. Come regista è addirittura all’ottava prova e, se dalle nostre parti pochi ne parlano (in modo peraltro un po’ sospetto: non sarà forse che non lo han...

PICCOLO CORPO

PICCOLO CORPO

Subito dopo il parto, Agata non si dà pace perché la sua bambina essendo nata morta è destinata, secondo la dottrina della Chiesa, a rimanere per l’eternità nel Limbo. Apprende però dell’esistenza di un santuario, situato tra i monti della Carnia, in cui sarebbe possibile resuscitare per un istante i piccoli nati morti, quel tanto che basta per battezzarli. La decisione di partire è immediata, il ...

LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO

LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO

Luce (Ambra Angiolini) è una cubista depressa alle prese col padre malato (Alessandro Haber); Francesco (Massimo Popolizio) è un politico navigato con mire importanti ma anche con l’immediata esigenza di sfuggire alla custodia cautelare richiesta per lui dalla giustizia. Nella stessa notte, quella del solstizio d’inverno, si svolgono anche le vicende di tre giovani sfigati senza un domani definito...

ILLUSIONI PERDUTE

ILLUSIONI PERDUTE

Giovane poeta provinciale che aspira alla gloria, Lucien trova nella sua amante nobile, Madame de Bargeton, un mezzo per giungere a Parigi e frequentare il bel mondo della Restaurazione postnapoleonica. Le ristrettezze non gli impediscono di farsi largo, grazie a protettori influenti e accondiscendenti, nel giornalismo scandalistico del momento. Ma la sua ingenuità finisce col perderlo insieme all...

WEST SIDE STORY

WEST SIDE STORY

Il beneficio del dubbio. To Dad. La dedica al padre defunto (lo scorso anno) dei titoli di coda dice che per Spielberg, al di là dell’occasione, è una faccenda personale, questo West Side Story del 2021. Lo si sapeva, del resto. Più che di un remake del film di Robert Wise e Jerome Robbins di sessant’anni fa, siamo in presenza di un’opera che tenta di coniugare il rispetto e la commozione per chi ...

HOUSE OF GUCCI

HOUSE OF GUCCI

I Gucci, ma anche no. “Le dispiace chiamarmi Patrizia Gucci?” Da questa precisazione puntigliosa, da questa richiesta che Patrizia Reggiani seduta sul banco degli imputati per l’omicidio dell’ex marito Maurizio Gucci pronuncia con la caparbietà di chi ha lottato con le unghie e con i denti per fare parte della famiglia, per essere cioè riconosciuta una vera Gucci – di qui la sua costernazione per ...

NOWHERE SPECIAL

NOWHERE SPECIAL

La madre se ne è andata da molto tempo e ad accudire il piccolo Michael c’è solo il padre John, lavavetri di professione e affetto da una malattia incurabile. La ricerca di una famiglia adottiva per il bambino in cooperazione con i servizi sociali è irta di difficoltà e di delusioni, ma assume per John il sapore di un’ultima ragione di vita e di amore. Il poco prolifico Uberto Pasolini, di cui ric...

NESSUNO DI SPECIALE

NESSUNO DI SPECIALE

La giovane Frankie vorrebbe fare arte, ma non ha una visione chiara del suo avvenire, così sbarca il lunario lavorando in un bar. Quando un giorno in strada incontra l’esuberante ed eccentrico Link e lo filma in una performance improvvisata, il video caricato su YouTube conosce un inaspettato successo in termini di visualizzazioni. Sarà il principio di una rapida ascesa per i due, ma le provocazio...

CRY MACHO

CRY MACHO

Chiudere gli ultimi conti. E il fattore umano, lo vogliamo considerare? La reazione di tanta parte della critica di fronte all’ultimo film di Clint Eastwood mi ha fatto pensare al più significativo scambio di battute di Sully (2016), tra il capitano Sullenberger e la commissione d’inchiesta. Prendersela con Eastwood perché, a 91 anni, ha la “colpa” di dirigere e interpretare un film imperfetto, a ...

ANNETTE

ANNETTE

Lui, Henry McHenry, è uno stand-up comedian con molteplici influenze e molto adeguato ai tempi, sempre sulla cresta dell’onda per come sa provocare il suo pubblico; lei, Ann Defrasnoux, è una soprano dal glamour d’altra epoca. Dalla loro storia da rotocalco nasce una bambina, Annette. Ma l’idillio non è destinato a durare, non dopo le accuse di molestia che alcune donne rivolgono a Henry. È già sc...

ATLANTIDE

ATLANTIDE

Generazione liquida. Le giornate di Daniele e di altri giovani ventenni come lui hanno pochi ma essenziali elementi in comune: prima di tutto il barchino (“La mia casa è il barchino” riflette il ragazzo), i motori, la velocità, qualche furtarello, le ragazze (ma queste ultime solo in subordine, come un accessorio meno prezioso), la ricerca di un significato per sé e la propria vita. Ma forse, più ...

RAGING FIRE

RAGING FIRE

L’ispettore Bong (Donnie Yen) è un poliziotto con una carriera in prima linea contro i criminali, tutto d’un pezzo e per nulla incline ai servilismi e alla compiacenza verso i compromessi dei superiori. Quando viene lasciato fuori per la sua indisponibilità a scendere a patti da un’importante operazione contro dei trafficanti di droga, il suo mentore ci rimette la vita. Bong si troverà a scontrars...

COMING HOME IN THE DARK

COMING HOME IN THE DARK

Padre, madre, due figli adolescenti: l’occasione di una gita di famiglia tra gli splendidi paesaggi della regione di Wellington prende una piega drammatica quando si imbattono nello spietato Mandrake e nel silenzioso Tubs. In un lungo viaggio notturno, i due uomini mostrano di avere un conto da regolare con il padre, insegnante di mezza età, per fatti accaduti molto tempo prima. Esordio alla regia...

LA PERSONA PEGGIORE DEL MONDO

LA PERSONA PEGGIORE DEL MONDO

Alla boa dei trent’anni, Julie è ancora alla ricerca della sua dimensione personale. Ha cambiato studi e percorsi più volte in preda a folgorazioni e ripensamenti, e con le vicende sentimentali non va tanto meglio: si mette col fumettista Aksel che in fondo, essendo più grande di lei, vorrebbe un figlio, ma a una festa dove si è imbucata con molta faccia tosta conosce anche Eivind, col quale pare ...

ETERNALS

ETERNALS

Una nuova riscrittura del MCU. Come dimostrano anche le dichiarazioni rilasciate dal presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, Eternals è il film che provvede a riannodare i fili con gli eventi narrati negli ultimi film degli Avengers per proiettarsi oltre essi. Un’opera che è dunque di transizione e al medesimo tempo di rilancio dopo due film diversi ma entrambi interlocutori (Black Widow è più ...

3/19

3/19

Camilla Corti è un’avvocatessa d’affari in carriera con qualche scompenso nella vita personale: separata da anni, ha una relazione senza prospettive con un uomo sposato e il dialogo con la figlia universitaria è molto difficile. Una sera la sua vita cambia improvvisamente quando, mentre attraversa un incrocio pedonale, uno scooter la travolge. La donna ha soltanto un braccio rotto, ma uno dei due ...

ANTIGONE

ANTIGONE

Antigone è una giovane originaria della Cabilia rifugiata con la nonna e i fratelli nel Quebec dopo che i suoi genitori sono stati assassinati. Mentre la ragazza è una studentessa brillante, suo fratello Polynice si lascia corrompere dalle cattive compagnie e un brutto giorno finisce con l’aggredire un poliziotto dopo che l’altro fratello Étéocle è stato colpito a morte. Allo scopo di evitare la p...

WARNING

WARNING

In un futuro molto prossimo il manutentore spaziale David sta andando alla deriva nel cosmo a causa di un corto circuito mentre stava lavorando su una stazione meteo. Intanto sulla Terra le persone sperimentano le difficoltà di coesistere con la sempre più onnipresente tecnologia, tra robot e androidi ma anche umani che hanno ormai raggiunto lo status dell’immortalità al di sopra dei loro simili. ...

MAD GOD

MAD GOD

Un individuo misterioso, l’Assassino, scende nelle viscere del sottosuolo, esplorando una landa infernale nella quale si orienta con una carta geografica che si va sbriciolando a ogni consultazione. Incontrerà sul suo cammino creature mostruose e andrà incontro a orrori di ogni sorta tentando di compiere la sua missione, assegnatagli da The Last Man (Alex Cox). La trama è in realtà totalmente irra...

DRIVE MY CAR

DRIVE MY CAR

Il raggiungimento dell’armonia. Ci sono film che chiedono di essere apprezzati soprattutto per le singole parti, sequenze, scene, inquadrature, pezzi di bravura. E ce ne sono altri che – pur non rifuggendo dalla precedente possibilità – chiedono allo spettatore di assaporare la tessitura finale, l’ordito, la trama complessiva per potersi svelare pienamente al cuore e porre in massima luce le loro ...

ABSOLUTE DENIAL

ABSOLUTE DENIAL

Il giovane programmatore David si isola da fidanzata, amici, lavoro e famiglia per concentrarsi sullo sviluppo di un’eccezionale intelligenza artificiale basandosi sulle sue intuizioni personali. Il risultato sarà Al, un supercomputer a cui David impone però un protocollo di negazione assoluta, quello del titolo, che gli impedisca di diventare completamente indipendente e di imporre il suo libero ...

FRANCE

FRANCE

Chi è davvero France de Meurs? È l’anchorwoman sicura di sé e quasi spericolata nelle trasmissioni in studio come nei servizi dalle zone di guerra? Capace persino, dall’alto dell’adorazione del pubblico televisivo, di darsi del tu con il presidente Macron durante un’affollata conferenza stampa nella spettacolare sequenza iniziale? O è la donna che si commuove dopo aver scoperto una realtà tutta di...

I GIGANTI

I GIGANTI

Il Mexican standoff del fallimento morale. È facile scambiare I giganti, la nuova opera di un cineasta – Bonifacio Angius – eccentrico e ancora poco visto al di fuori dei festival (due volte in concorso a Locarno e una anche a Torino), per quello che non è. Un Kammerspiel western come vuole il regista, un jeu de massacre, una pièce teatrale prossima al gusto del teatro dell’assurdo di ...

THE LAST DUEL

THE LAST DUEL

Il duello di Dio, così detto perché il suo vincitore era considerato prediletto da Dio e dunque doveva dire il vero per forza, fu diffuso per tutto il Medioevo allo scopo di dirimere le contese tra le parti. Adattando un romanzo del medievista americano Eric Jager, la sceneggiatura di Matt Damon, Ben Affleck e Nicole Holofcener messa in scena da Ridley Scott racconta dello scontro d’onore all̵...

LA SCUOLA CATTOLICA

LA SCUOLA CATTOLICA

Metà anni Settanta: ad una scuola privata cattolica sono iscritti i rampolli della buona borghesia romana. Davanti agli occhi di Edo, studente del penultimo anno e io narrante, si consumano soprusi e crudeltà tra gli adolescenti del quartiere iscritti all’istituto, con la partecipazione spesso decisiva di alcuni ragazzi di poco più grandi e la connivenza ipocrita di alcuni genitori. Fino a quando ...

NO TIME TO DIE

NO TIME TO DIE

La chiusura del ciclo di Craig. Il nuovo corso di 007 era cominciato quindici anni fa in Casino Royale, con una grande partita a poker durante la quale James Bond rischiava di morire per l’avvelenamento del suo cocktail: una delle sequenze di certo più tese per lo spettatore, con l’eroe che si salvava per il rotto della cuffia grazie al defibrillatore e al provvidenziale intervento di Vesper Lynd....

QUI RIDO IO

QUI RIDO IO

Una storia di famiglia. Agli inizi del Novecento, Eduardo Scarpetta è il padre padrone del teatro napoletano, ma il suo dominio è meno incontrastato e pacifico di quanto possa apparire dal tripudio con cui le repliche ormai ventennali di Miseria e Nobiltà e l’iconica maschera di Felice Sciosciammocca vengono accolte dal pubblico. Il nascente cinematografo, del quale vediamo un brevissimo spezzone ...

LA RAGAZZA DI STILLWATER

LA RAGAZZA DI STILLWATER

La figlia di Bill Baker (Matt Damon), operaio petrolifero dell’Oklahoma, è in carcere a Marsiglia dove si era recata per frequentare l’università, ma ha finito con l’essere incriminata per l’omicidio della sua coinquilina e compagna. L’ipotesi che alcuni indizi contribuiscano a far riaprire il caso porta Bill nella città francese per indagare, facendo conoscenza con l’attrice teatrale Virginie (Ca...

OLD HENRY

OLD HENRY

Si è ritirato a fare l’agricoltore e a crescere il figlio adolescente dopo la morte della moglie, dieci anni prima, ma Henry ha dei trascorsi da criminale con cui non vorrebbe più avere a che fare. Suo malgrado si ritrova invischiato in una guerra non sua ed è costretto a ritornare alle vecchie maniere, quelle forti, contro una banda di fuorilegge senza scrupoli. Le sorprese non mancheranno. Se og...

SUNDOWN

SUNDOWN

Due fratelli inglesi, Neil e Alice, sono in vacanza ad Acapulco con i figli della donna quando li raggiunge la notizia della morte della madre, ricchissima proprietaria di un’azienda di macellazione suina. All’aeroporto, Neil scopre di aver scordato il passaporto in hotel e non parte con i congiunti, ma poi si abbandona ad una deriva personale nella località balneare messicana, intrecciando anche ...

IL COLLEZIONISTA DI CARTE

IL COLLEZIONISTA DI CARTE

William “Tell” Tillich ha un passato di torturatore ad Abu Ghraib e un presente che, dopo un lungo soggiorno in carcere, lo vede abile giocatore di poker per sbarcare il lunario e sfuggire ai suoi fantasmi. La sua vita solitaria ed errabonda gli consente di tenere un diario con cui cerca una forma di espiazione, ma saranno gli incontri con La Linda, procuratrice di giocatori d’azzardo, e con il gi...

MADRES PARALELAS

MADRES PARALELAS

Le donne, la ricerca della verità, la Storia. E se uno dei tratti mediante i quali interpretare l’ormai lunga carriera di Pedro Almodóvar incentrata sul melò al femminile fosse nell’espressione di una reazione all’ingombrante e aborrita figura paterna rappresentata in Spagna dal Caudillo Francisco Franco? (1) Non è il caso di spingere troppo a fondo un ragionamento di tipo psicanalitico, naturalme...

CANDYMAN

CANDYMAN

Anthony McCoy è un artista e pittore di Chicago alla ricerca di ispirazione. La leggenda di Candyman, un misterioso essere dalla mano uncinata che uccide se evocato per nome cinque volte di fronte ad uno specchio, si rivela per lui la possibilità di andare a fondo nel passato e gli fa scoprire qualcosa di orribile, dando il via a una sanguinosa mattanza. Ogni remake e sequel che si rispetti deve s...

IL GIOCO DEL DESTINO E DELLA FANTASIA

IL GIOCO DEL DESTINO E DELLA FANTASIA

Nessi e connessi. Meno male che la Tucker ci permette di godere su grande schermo di opere come questo nuovo film di Ryǔsuke Hamaguchi. In attesa naturalmente di poter conoscere anche il lodatissimo (a Cannes, dove ha anche vinto il premio per la sceneggiatura) Drive My Car, in uscita il mese prossimo. Meno male, perché di film così oggi c’è davvero un gran bisogno per ridare fiato al cinema più a...

FAST & FURIOUS 9

FAST & FURIOUS 9

Dopo il rinvio di oltre un anno causa pandemia, torna la saga motoristica che, con il passare degli episodi, appare incentrata a dire il vero sempre meno sulle nuove sfide di Toretto e famiglia allargata e invece in misura crescente sulla salvaguardia dello status raggiunto (una tranquillità “borghese” con i figli da crescere e da proteggere, come nel capitolo 8). Ma i pericoli, se in partenza sem...

MARX PUÒ ASPETTARE

MARX PUÒ ASPETTARE

La ragione sfuggente. Inadempienze, rimozioni, dimenticanze. Nel cinema di Marco Bellocchio il non detto assume spesso una valenza decisiva, molto più dei tanti ingombranti “pieni”: cinema, impegno politico, famiglia, religione, psicanalisi. Alla fine, marxianamente, la sovrastruttura appare più in ciò che sembra centrale, mentre la più impalpabile sostanza di cui sono fatti i sogni diventa il ver...

LA NOTTE DEL GIUDIZIO PER SEMPRE

LA NOTTE DEL GIUDIZIO PER SEMPRE

Una coppia di immigrati clandestini messicani, Juan e Adela, si mette al riparo durante l’annuale Sfogo ripristinato dai Nuovi Padri Fondatori d’America: ma il mattino dopo scopre che le barbarie non si fermano e gruppi organizzati di violenti scorrazzano per tutti gli Stati Uniti con lo scopo di continuare l’epurazione al grido di battaglia di “Forever Purge”, sfogo eterno. Il governo e l’esercit...

BOYS

BOYS

The Boys: come gruppo rock hanno avuto successo negli anni Settanta, poi il cantante ha pensato bene di togliersi la vita (sostituito dal fratello) e il favore del pubblico è andato scemando in fretta. Ora hanno tutti passato la sessantina, hanno i loro guai (malattie, problemi finanziari, beghe famigliari), ma un cantante trap propone di fare una cover di una loro hit e rilevare l’intero catalogo...

THE FATHER – NULLA È COME SEMBRA

THE FATHER – NULLA È COME SEMBRA

L’indecenza della malattia. È un vero peccato che per The Father, con l’ormai consolidata improntitudine, i titolisti italiani offrano una chiave di lettura che, più che essere fuorviante, risulta in definitiva opposta. Ci riferiamo naturalmente al sottotitolo dell’opera prima di Florian Zeller: altro che “nulla” è come sembra, è viceversa proprio “tutto” come sembra. Ossia, ancora una volta...

UN ALTRO GIRO

UN ALTRO GIRO

Tutti professori delle superiori, maschi ammogliati e annoiati, sulla cinquantina: per scherzo cercano di dimostrare quale soglia alcolica possono reggere prima di rischiare la dipendenza in un paese di bevitori come la Danimarca. Ma per poco non finirà male. Thomas Vinterberg, memore delle sue origini di provocatore made in Dogma 95, torna sempre allo scopo primario, scandalizzare la borghesia mo...

THE HUMAN VOICE

THE HUMAN VOICE

Una donna, sola, bella, raffinata e alla fine del rapporto amoroso con il suo uomo. Un dialogo telefonico che suona come un soliloquio dentro uno spazio che ribolle di passioni (di passione): come un torrido luogo della mente e dell’anima che si oppone al “fuori” freddo, impersonale, triste e squadrato di un capannone industriale e di una vita senza amore. Nella trasposizione millimetrica, artific...

RIFKIN’S FESTIVAL

RIFKIN’S FESTIVAL

Un mondo alla deriva. Il messaggio, tra le righe, è disperato: non c’è niente da fare, capirci qualcosa è impossibile. Forse il cinema di Woody Allen è sempre stato questo, ma nei film degli ultimi anni un filo di lieve speranza faceva timidamente capolino accanto all’infelicità. Con Rifkin (pleonastico aggiungere “festival” in fondo), si arriva al grado zero della compiutezza sia nella forma che,...

NUEVO ORDEN

NUEVO ORDEN

Un discorso senza zone d’ombra. Se la prima inquadratura è quella, molto picassiana, di un dipinto intitolato Solos los muertos han visto el final de la guerra (opera del giovane Omar Rodriguez-Graham, il titolo è una citazione platonica), è subito chiaro come Michel Franco non abbia intenzione di risparmiare niente allo sguardo dello spettatore e intrattenere con quest’ultimo un discorso che non ...

MALCOLM & MARIE

MALCOLM & MARIE

Coppia in crisi in un interno: belli, giovani, impegnati e di successo (lui – John David Washington – regista in rampa di lancio, lei – Zendaya – modella), anche un po’ svalvolati (Malcolm infervorato per l’arte e infuriato contro i critici, Marie problematica con un passato di tossicodipendenza): il casus belli è il discorso di ringraziamento di lui dopo la première ...

ONE NIGHT IN MIAMI…

ONE NIGHT IN MIAMI…

L’orizzonte che non si lascia scrutare attraverso. Nel quartetto che si ritrova in una poco confortevole stanza dello Hampton House Motel di Miami, ufficialmente per festeggiare il trionfo di Cassius Clay contro Sonny Liston in uno degli incontri di boxe più attesi di sempre, ci sono idee e geometrie contrastanti e polarizzate. La tensione interna della pièce di Kemp Powers nasce prima di tutto lì...

PIECES OF A WOMAN

PIECES OF A WOMAN

Per una coppia di Boston formata da Martha (Vanessa Kirby) e Sean (Shia LaBeouf) la morte della primogenita a seguito delle complicanze del parto in casa è devastante: nei mesi successivi la loro relazione appare consumarsi sull’onda lunga del dolore, mentre il microcosmo che li circonda, con le sue pressioni indotte soprattutto dalla madre di Martha, ebrea sopravvissuta alla Shoah (un’arcigna Ell...

THE MIDNIGHT SKY

THE MIDNIGHT SKY

Mentre la nave spaziale Aether ritorna da una missione di esplorazione su una luna di Giove che si è rivelata adatta ad ospitare la vita, l’ormai anziano scienziato Augustine Lofthouse (George Clooney) è malato terminale in una stazione meteorologica al Polo Nord: il tutto mentre la Terra è divenuta quasi completamente inabitabile e gli esseri umani si sono rifugiati nel sottosuolo. I giorni di Lo...

MANK

MANK

L’uomo che voleva esserci. Se i fratelli Coen ci avevano mostrato un uomo che non c’era (in un lavoro nel quale l’eleganza torpida del bianco e nero di Roger Deakins rivaleggiava con la profondità di campo di quello di Erik Messerschmidt in questo film), David Fincher con il suo Mank ci racconta un uomo, Herman J. Mankiewicz, che dietro la buccia da intellettuale ironico e distaccato voleva assolu...

IL BUCO IN TESTA

IL BUCO IN TESTA

Il ritratto di una donna alla deriva. Un Frecciarossa che termina la sua corsa nella Stazione Centrale di Milano. Un altro che lascia la stessa stazione, nella luce malcerta di un giorno di mezza stagione. Sono le due sequenze che aprono e chiudono un film circolare, verace come un incubo lungo una vita (quella di Maria Serra – in realtà Antonia -, morta a 40 anni, figlia di un giovane poliz...

LE SEL DES LARMES

LE SEL DES LARMES

Un’altra educazione sentimentale, o più probabilmente no. Come in altri suoi lungometraggi – si pensi per esempio a lavori come Un été brûlant e La gelosia, entrambi interpretati da suo figlio Louis -, anche in Le Sel des Larmes Philippe Garrel pedina il protagonista maschile senza fargli sconti: Luc (Logann Antuofermo, perfettamente funzionale al ruolo nella sua bellezza un po’ banale) è un...

ROUBAIX, UNE LUMIÈRE

ROUBAIX, UNE LUMIÈRE

Una luce, un inferno e la ricerca della verità. Sinfonia etica di una città. Attraverso le sue luci notturne e le anime sconfortate e perdute che la abitano e la vivono. Roubaix, popoloso comune industriale ai confini con il Belgio, è la località da cui Desplechin proviene ed è quello che si dice un crogiolo di etnie e nazionalità differenti. Ed è anche una città in cui la miseria materiale e mora...

LACCI

LACCI

Primi anni Ottanta: Aldo (Luigi Lo Cascio), conduttore radiofonico, si innamora di una donna più giovane (Linda Caridi) e lascia la moglie Vanda (Alba Rohrwacher) e i due figli per stare con la nuova compagna. Ma il suo rapporto con la famiglia rimane tormentato e irrisolto per lungo tempo (c’è in mezzo anche un tentativo di suicidio di Vanda) finché la sua relazione si interrompe e Aldo e Vanda r...

UNDINE – UNA STORIA D’AMORE

UNDINE – UNA STORIA D’AMORE

Spaesamento, ermetismo e lontananza. Christian Petzold sta lavorando da diversi anni a far riemergere un cinema d’autore tedesco che dialoghi con il presente e lo spirito del tempo (anche e forse soprattutto cinematografico) e non ne sia travolto. Undine – Un amore per sempre appare in questo senso un anello singolare nel dialogo con la tradizione del mélo europeo: il mito germanico si salda con u...

PADRENOSTRO

PADRENOSTRO

Il vicequestore Alfonso Le Rose (Pierfrancesco Favino) subisce un attentato davanti alla sua abitazione, muoiono uno dei terroristi e uno dei suoi agenti di scorta mentre il magistrato rimane ferito. Il figlio undicenne Valerio (Mattia Garaci), propenso ai sogni ad occhi aperti, assiste alla scena e ne rimane segnato. Il ritorno a casa del genitore sarà il principio di una complessa elaborazione d...

NON ODIARE

NON ODIARE

Un chirurgo ebreo (Gassmann), figlio di un sopravvissuto all’Olocausto, mentre sta facendo sport si trova a dover soccorrere un automobilista vittima di un incidente: ma la scoperta di svastiche sul suo corpo lo fa vacillare. Dopo la morte dell’uomo, si avvicina ai suoi figli rimasti orfani: assume la giovane Marica (Serraiocco) come domestica e si scontra con Marcello (Zunic), imbevuto delle mede...

NOMADLAND

NOMADLAND

La strada e l’itinerario. Via dalla ghost town di Empire (un toponimo in cui l’ironia e la malinconia si saldano), nel Nevada, per spostarsi lungo un pellegrinaggio in the middle of nowhere: tale è la parabola intrapresa da Fern a seguito della morte del marito, la perdita del lavoro e la fine della stabilità personale. Se il protagonista di The Rider – Il sogno di un cowboy non aveva una se...

VOLEVO NASCONDERMI

VOLEVO NASCONDERMI

La vita di Antonio Ligabue, pittore e scultore naif secondo la vulgata, costretto alla peregrinazione tra ospedali psichiatrici, ospizi, crisi depressive e momenti di esaltazione creativa fino alla morte, in un ricovero, nel 1965. Dopo il passaggio a Berlino e la prima uscita interrotta dal lockdown, il film di Giorgio Diritti è tornato in questi giorni in sala dopo che il regista aveva resistito ...

SIBERIA

SIBERIA

Clint (Willem Dafoe, sempre più alter ego del regista) si è ritirato tra i ghiacci, in compagnia dei suoi pensieri e di pochi avventori: ma non può sfuggire ai suoi incubi e ai pensieri ricorrenti di tutta una vita. È difficile voler male ad Abel Ferrara che a quasi 70 anni continua a girare come un ossesso (è già in rampa di lancio un altro prodotto documentaristico, Sportin’ Life, che sarà a Ven...

MAI RARAMENTE A VOLTE SEMPRE

MAI RARAMENTE A VOLTE SEMPRE

Autumn ha 17 anni e un figlio indesiderato in arrivo: la scelta che fa, forse obbligata, è di abortire lontano dalle attenzioni della madre e del patrigno. Dalla Pennsylvania dove risiede parte allora con la cugina Skylar per New York dove le verrà praticato l’intervento, non senza aver prima affrontato momenti di difficoltà che si aggiungono a quelli già provati dalla ragazza. Il film di Eliza Hi...

IL RE DI STATEN ISLAND

IL RE DI STATEN ISLAND

Scott Carlin (Pete Davidson) è un twentysomething che non sa bene cosa fare della sua vita, il padre pompiere lo ha perso ad appena 7 anni e da allora non si è certo ripreso. Quando la sorella minore parte per il college e la madre (Marisa Tomei) prende a frequentare un altro vigile del fuoco (Bill Burr), Scott è ancora in alto mare, tra un’amica con cui fa sesso occasionale e altri compagni sball...

THE OLD GUARD

THE OLD GUARD

Sono immortali, sono un piccolo mucchio selvaggio e attraversano le epoche per raddrizzare torti: li comanda la bella Andromaca di Cizia detta Andy (Charlize Theron). Proprio quando dopo lunghi secoli si imbattono in una nuova possibile adepta del loro sodalizio, la soldatessa Nile Freeman (la Kiki Layne di If Beale Streets Could Talk), una grande azienda farmaceutica senza scrupoli li mette nel m...

MATTHIAS & MAXIME

MATTHIAS & MAXIME

A cavallo dell’inadeguatezza. Aveva tentato di uscire dagli schemi, Xavier Dolan: ma col suo primo film in lingua inglese, il tribolato La mia vita con John F. Donovan (2018) gli è andata molto male (flop commerciale e critiche – meritate – senza appello). Eccolo così tornare ad una storia che con tutta evidenza è più nelle sue corde e, anche se non toglie di mezzo una certa nomea di genietto pres...

CORDA TESA

CORDA TESA

Non ha una fama particolarmente buona tra gli addetti ai lavori che lo ritengono per lo più un poco interessante poliziesco sulla scia del quarto episodio della serie di Callahan (Coraggio… fatti ammazzare, dell’anno precedente). Tuttavia Corda Tesa (1984), opera prima dello sceneggiatore di Fuga da Alcatraz Richard Tuggle, è ricco di spunti e di atmosfere che difficilmente si trovano tutti assiem...

THE LAST DANCE

THE LAST DANCE

Michael Jordan, Proust e la Bibbia. Si sa già come va a finire. E allora? Lo si sapeva già anche nel 1997-98, a stagione in corso: con la dinastia dei Chicago Bulls in trionfo a Grant Park e l’ennesimo titolo da MVP (Most Valuable Player) delle NBA Finals per Michael Jordan, l’uomo del destino con i suoi mille eroismi: dai 38 punti del Nausea Game del 1997 agli incredibili 40 secondi finali di Gar...

L’ULTIMA SPIAGGIA

L’ULTIMA SPIAGGIA

Prima e dopo la fine del mondo. Le lunghe ore trascorse a casa negli ultimi tempi hanno almeno qualche risvolto positivo, per esempio permettono di gustare alcuni film del passato la cui visione altrimenti rischierebbe di essere rinviata sine die. Tra i titoli che ho avuto modo di apprezzare negli ultimi giorni, ve ne sono alcuni di Stanley Kramer, un regista importante e purtroppo sottostimato (m...

CATTIVE ACQUE

CATTIVE ACQUE

1998: il giovane e promettente avvocato Robert Bilott (Mark Ruffalo), specializzato nella difesa delle aziende chimiche e farmaceutiche, prende a cuore la causa di un allevatore contro il colosso DuPont, sospettato di sversare nel terreno residui e acidi nocivi per animali ed esseri umani. La battaglia legale non sarà semplice e richiederà molti anni. Prodotto dallo stesso Ruffalo e basato su un a...

ALICE E IL SINDACO

ALICE E IL SINDACO

L’incertezza e la modestia. Alice e il Sindaco è un film piano e diretto, ma dietro le apparenze suona al medesimo tempo concitato ed interlocutorio. Nicolas Pariser, che scrive e dirige, non solo non sbandiera soluzioni, ma si china anche ad ascoltare i personaggi, la trentenne post-studentessa e il navigato politico di professione, per fare in modo che da loro salga a galla tutto il disorientame...

VILLETTA CON OSPITI

VILLETTA CON OSPITI

Famiglia della provincia del Nordest, non proprio perfetta anche se può sembrarlo: Giorgio (Giallini) è produttore di vino, Diletta (Cescon) impegnata nel sociale in parrocchia, la figlia adolescente Beatrice un po’ inquieta e insofferente. Accanto a loro, la domestica romena Sonja con il giovane figlio Adrian, amico di Beatrice. Mentre Giorgio è fuori per un’avventura galante alle spalle della mo...

1917

1917

Il turgore della tecnica e l’umanesimo imbalsamato. Gli elogi con cui 1917 è stato accolto, specialmente in America, fanno tornare alla mente il consenso ecumenico che Sam Mendes ottenne con la sua opera prima American Beauty ormai quattro lustri fa. Allora a colpire erano soprattutto i contenuti, adesso è la forma. In entrambi i casi, la superficie è risultata talmente ammaliante per il pubblico ...

HERZOG INCONTRA GORBACIOV

HERZOG INCONTRA GORBACIOV

La dialettica tra la vita e la morte percorre il documentario (per pochi giorni in sala) che Werner Herzog, assieme ad André Singer, dedica all’ormai anziano Mikhail Gorbaciov, il padre della perestrojka e della glasnost. Immagini di cimiteri e di funerali solenni (le parate e le ripetitive esequie dei vari Breznev, Andropov e Černenko) si alternano a momenti vitalistici in linea con l’ottimismo d...

LA RAGAZZA D’AUTUNNO

LA RAGAZZA D’AUTUNNO

La conferma di un grande talento. Quando la guerra finisce le cose tornano alla normalità, si suole ripetere con ottimismo nella saggezza popolare. L’opera seconda di Kantemir Balagov dopo il potente Tesnota (uscito colpevolmente con due anni di ritardo in Italia) ci mostra nella Leningrado post assedio del 1945 che non è così. La vita stenta a ripartire, la distruzione e il dolore avvolgono e str...

CITY OF CRIME

CITY OF CRIME

L’arrivo inaspettato e fortuito della polizia mentre stanno rubando un grosso quantitativo di droga costringe Michael Trujillo (Stephan James) e Ray Jackson (Taylor Kitsch) a compiere una strage di poliziotti per poi darsi alla fuga attraverso Manhattan. L’audace detective Andre Davis (Chadwick Boseman) suggerisce di chiudere tutti i 21 ponti che collegano l’isola al resto della città per catturar...

SORRY WE MISSED YOU

SORRY WE MISSED YOU

Ricky trova lavoro come corriere “in proprio”, ma le condizioni di impiego non sono le più ideali per una persona con moglie e figli. Nonostante l’abnegazione e l’infaticabilità dell’uomo, l’orario lavorativo dai ritmi forsennati e le traversie del figlio maggiore Sebastian, adolescente problematico, mineranno l’equilibrio della famiglia. Scritto sempre dal fido Paul Laverty, il nuovo film di Ken ...

LA TOP TEN DEL 2019

LA TOP TEN DEL 2019

I MAGNIFICI 10 DEL 2019   1. C’ERA UNA VOLTA A… HOLLYWOOD          http://ilbelcinema.com/cera-una-volta-a-hollywood/ 2. THE IRISHMAN             http://ilbelcinema.com/the-irishman/ 3. I FIGLI DEL FIUME GIALLO          http://ilbelcinema.com/i-figli-del-fiume-giallo/ 4. BURNING – L’AMORE BRUCIA          http://ilbelcinema.com/burning-lamore-brucia/ 5. PARASITE        ...

IL PARADISO PROBABILMENTE

IL PARADISO PROBABILMENTE

Elia Suleiman torna al lungometraggio a distanza di dieci anni da Il tempo che ci rimane e il suo cinema finemente (e fieramente) politico acquisisce tinte mondialiste che solo in apparenza alludono a più letture, volendo in realtà incoraggiare il doloroso e introflesso sconcerto per la “palestinizzazione del mondo”, come la definisce l’autore in un’intervista. Gli sketch e le sequenze che vedono ...

EL HOYO – THE PLATFORM

EL HOYO – THE PLATFORM

Un ludico b-movie dallo sviluppo imprevedibile. Gli schermi del Torino Film Festival sono spessissimo un’irrinunciabile opportunità per scoprire piccole e grandi pietre preziose che altrimenti resterebbero invisibili all’ignaro spettatore italiano, anche festivaliero. Figuriamoci poi se il film in questione è opera di un produttore spagnolo (di evidente origine basca, il suo cognome parla chiaro) ...

L’UFFICIALE E LA SPIA

L’UFFICIALE E LA SPIA

La lezione della storia e il prezzo da pagare. Dell’affaire Dreyfus sappiamo tutto e potremmo anche non sapere altro rispetto a quanto abbiamo appreso sui banchi di scuola. La scommessa del nuovo film di Roman Polanski è però di trasportare di peso nella nostra sensibilità una vicenda clamorosa e per molti versi cardinale nel mosaico storico dell’Europa in transizione dalle illusioni repubblicane ...

LE MANS ’66 – LA GRANDE SFIDA

LE MANS ’66 – LA GRANDE SFIDA

La grande vittoria della Ford sulla già leggendaria Ferrari alla 24 Ore di Le Mans del 1966 nelle vicende che videro nascere la rivalità tra Henry Ford II (qui interpretato da Tracy Letts) ed Enzo Ferrari (Remo Girone) e nella storia di coloro che resero possibile l’impresa: il pilota e meccanico Ken Miles (Christian Bale) e l’ex vincitore della corsa e imprenditore Carroll Shelby (Matt Damon). In...

LE RAGAZZE DI WALL STREET – BUSINESS IS BUSINESS

LE RAGAZZE DI WALL STREET – BUSINESS IS BUSINESS

Destiny (Constance Wu) entra a far parte della batteria di ballerine di uno strip club newyorchese ben frequentato da danarosi professionisti di Wall Street. Qui conosce la navigata pole dancer Ramona (Jennifer Lopez) e impara come ottenere lauta retribuzione per le sue esibizioni artistiche. Ma la crisi del 2008 è in agguato: Ramona e le sue protette escogitano modi più spicci e meno legali per s...

THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

La chiusura di un cerchio. Il fluido e insinuante piano sequenza che apre The Irishman e conduce lo sguardo dello spettatore nelle stanze e lungo i corridoi di una casa di assistenza per anziani fino ad affacciarsi dritto sul volto di un arzillo Frank Sheeran anticipa, oltre tre ore prima, un’ultima inquadratura in cui il vecchio criminale è preso in penombra, attraverso una porta mezza aperta, so...

MISERERE

MISERERE

Sua moglie è in coma e non si sa se si riprenderà: la vita di un benestante avvocato di mezza età è sconvolta dal dolore. I vicini, i negozianti, le persone care e persino i suoi clienti e la segretaria si sforzano di partecipare al suo strazio con l’incoraggiamento e tante piccole sollecitudini e carinerie. Il figlio adolescente sopporta i suoi sfoghi. La cagna mostra di soffrire l’assenza della ...

GEMINI MAN

GEMINI MAN

La trama (il concept originale risale addirittura al 1997) è il solito canovaccio sul destino dei sicari: il cecchino prezzolato e infallibile che vuole ritirarsi dopo l’ultimo colpo che lo ha frustrato emotivamente (qualcuno ha detto The Killer?), ma non appena mette in atto il suo proposito si ritrova braccato da un sistema corrotto che intende eliminarlo. Il suo nemico è qualcuno che gli somigl...

LE VERITÀ

LE VERITÀ

La prigione di Fabienne. Catherine Deneuve è più che il fulcro del primo film internazionale di Kore-Eda Hirokazu; il personaggio di Fabienne Dangeville che la diva francese interpreta ne è il centro di gravità o, con altra metafora che viene di proposito ripetuta due volte a inizio film, una prigione celata dietro l’apparenza di un castello. Fabienne ne è consapevole, non fa nulla per smarcarsene...

JOKER

JOKER

Il difetto originario. Prima che la tragedia diventi commedia (o viceversa), Arthur Fleck è un uomo di questi anni. Ha un lavoro sebbene sia disadattato, bullizzato e seguito dai servizi sociali di Gotham City (che dati i tagli presto non possono più fare nulla per lui); è abitudinario nei sogni ad occhi aperti e nelle sue piccole manie, si prende cura della madre con cui vive e vuole farsi notare...

RAMBO – LAST BLOOD

RAMBO – LAST BLOOD

Rambo ora fa l’addestratore di cavalli, si prende cura di una ragazza abbandonata dal padre dopo che la madre è morta, scava cunicoli nei dintorni della sua proprietà, a volte fa il volontario durante le calamità naturali. Ma per salvare chi ama e per vendicarsi è ancora in grado di diventare la perfetta macchina da guerra di sempre. “Non c’è più niente da raccontare; se non possiamo fare ni...

DIEGO MARADONA

DIEGO MARADONA

Diego Armando Maradona, secondo i più, si contende con Pelé lo scettro di più grande calciatore di sempre. La sua carriera, cominciata nella natia Argentina, ha avuto il suo culmine negli anni trascorsi al Napoli tra il 1984 e il 1991. Ma proprio quelle stagioni che più hanno mostrato il suo incredibile talento calcistico sono state piene di situazioni ed eventi controversi. Asif Kapadia, già auto...

LA VITA INVISIBILE DI EURÍDICE GUSMÃO

LA VITA INVISIBILE DI EURÍDICE GUSMÃO

Le prigioni invisibili. A inizio film Eurídice e Guida vagano libere nella natura sensuale e lussureggiante: i rumori, gli animali, l’acqua che scorre; tutto testimonia le loro possibilità di vivere una vita a contatto con i loro desideri e istinti. Ma si perdono subito e sebbene si cerchino, si chiamino, si invochino a gran voce, non si trovano: dopo la partenza di Guida dalla casa natale n...

LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA

LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA

Il venticinquesimo anniversario (caduto nel 2017) delle stragi mafiose di Capaci e di via D’Amelio a Palermo, in cui perirono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, è lo spunto di Franco Maresco per il suo nuovo film. Cosa pensano i palermitani dei due giudici ed eroi della lotta alla mafia? Il regista di Cinico Tv interpella la gente comune, la fotografa e attivista Letizia Battaglia e molti altri,...

EFFETTO DOMINO

EFFETTO DOMINO

Storia di piccoli uomini che vogliono farsi grandi: dopo periodi di vacche magre, un geometra e un piccolo ma ambizioso costruttore edile che rischia con l’impresa di famiglia mettono le mani su qualcosa di grosso, la costruzione di un grande numero di lussuosi appartamenti residenziali per anziani danarosi. Nel provvido e sempre operoso Nordest, bisogna mettere in piedi un cartello che comprenda ...

BABYTEETH

BABYTEETH

Mentre aspetta il treno alla stazione, l’adolescente Milla (la ventenne Eliza Scanlen, nota al pubblico televisivo per il ruolo di Amma nell’ottima miniserie Sharp Objects) incontra il giovane spacciatore Moses (Toby Wallace). Milla è da tempo malata di cancro, ma lo strano sodalizio funziona, sia pure tra momenti di tensione dovuti anche ai genitori di Milla (Ben Mendelsohn ed Essie Davis), preoc...

ABOUT ENDLESSNESS

ABOUT ENDLESSNESS

Varie situazioni che coinvolgono varia umanità, tra cui si segnalano preti piangenti che hanno perso la fede in Dio, conoscenti che si ignorano, condannati a morte che implorano pietà (e non ne ricevono nemmeno dal prete), psicologi che si disinteressano dei loro pazienti, magari per andarsene a bere da soli. E persino una scena con Hitler e i suoi gerarchi asserragliati dentro il bunker negli ult...

ADULTS IN THE ROOM

ADULTS IN THE ROOM

La sinistra vince le elezioni in Grecia nel 2015 puntando su un messaggio contro l’austerity e la Troika che impongono pesantissime riforme all’indebitato stato ellenico. E adesso? Come fa il preoccupato primo ministro a mantenere le promesse stretto fra l’incudine del voto popolare e il martello dell’Europa e delle istituzioni internazionali? C’è un supereroe ad aiutarlo, il ministro delle finanz...

SEBERG

SEBERG

Alla fine degli anni Sessanta Jean Seberg (Kristen Stewart) è un’attrice molto popolare, che rimane nell’occhio del pubblico grazie alla sua interpretazione in Fino all’ultimo respiro di Jean-Luc Godard dopo aver esordito grazie al ruolo di Giovanna d’Arco in Santa Giovanna del “dittatore” Otto Preminger (l’esordiente attrice riportò ustioni nella scena del rogo). Ma il suo impegno sociale e...

STORIA DI UN MATRIMONIO

STORIA DI UN MATRIMONIO

Charlie e Nicole (Adam Driver e Scarlett Johansson) stanno divorziando, ci sono di mezzo un bambino, la carriera di lui e di lei, rispettivamente regista di teatro e attrice, e anche la nota opposizione tra New York e Los Angeles. Vorrebbero tenere il profilo basso e lasciarsi di comune accordo, ma poi (si) mettono di mezzo gli avvocati e le cose si complicano di molto. Secondo film consecutivo pr...

LA RIVINCITA DELLE SFIGATE

LA RIVINCITA DELLE SFIGATE

Hanno dato il massimo per tutti gli anni delle superiori, rinunciando a feste e festini di ogni genere, ma dall’alto della loro amicizia e dei loro voti ineccepibili ora andranno rispettivamente a Yale e alla Columbia. Molly ed Amy, tuttavia, scoprono con sgomento che il loro snobismo non è fondato: anche i compagni non esattamente sgobboni, per usare un eufemismo, sono riusciti ad entrare in coll...

THE RIDER – IL SOGNO DI UN COWBOY

THE RIDER – IL SOGNO DI UN COWBOY

Anime spezzate. È un film di morti che non muoiono, The Rider. Il fatto è talmente palese che non c’è pericolo di confondersi con i classici del sottogenere che si muove intorno allo strano e discutibile sport dei rodei: più che a lavori come Junior Bonner (L’Ultimo Buscadero, Sam Peckinpah, 1972) o The Lusty Men (Il Temerario, Nicholas Ray, 1952), il pensiero corre in effetti a The Wrestler (id.,...

CRAWL – INTRAPPOLATI

CRAWL – INTRAPPOLATI

Haley (Kaya Scodelario) vive in Florida, è una studentessa e un’abile nuotatrice. Quando un uragano di devastante potenza si abbatte sulla regione, si trova a dover salvare il padre (Barry Pepper) intrappolato nella cantina della sua casa allagata: ma deve fare i conti con un branco di alligatori che hanno invaso la zona. Alexandre Aja non lo scopriamo certo oggi. Il quarantenne regista di Alta te...

TESNOTA

TESNOTA

Un esordio di grande maturità. L’opera prima di Kantemir Balagov, classe 1991, arriva in sala in Italia ad agosto, in un numero irrisorio di sale, con due anni di ritardo sulla presentazione in Un Certain Regard a Cannes (dove quest’anno si è potuto vedere anche il suo secondo film, mentre la prima “italiana” di Tesnota fu al Torino Film Festival) e oltretutto doppiata. Difficile fare peggio sul p...

DOMINO

DOMINO

La distrazione di un collega più giovane che dimentica la pistola a casa è fatale per Lars, poliziotto di lungo corso a Copenaghen. Le indagini e le vicende collegate alla sua morte portano sulla scia di alcuni terroristi islamici che vogliono spargere sangue in mezza Europa: anche la CIA si inserisce nella caccia, ovviamente esibendo pochissimi scrupoli. Praticamente impossibile dire cosa avrebbe...

I MORTI NON MUOIONO

I MORTI NON MUOIONO

Affidarsi ai morti. Partiamo dalla fine. Gli agenti Robertson e Peterson (uno dei tanti calembours dei film di Jarmusch) scendono dalla vettura della polizia a lungo assediata dai non morti e, con consapevolezza pari a quella del “mucchio” più famoso della storia del cinema, vanno incontro al finale di una storia che, come è palese, deve andare a “finire male”. La possibilità di una svolta metalin...

JULIET, NAKED – TUTTA UN’ALTRA MUSICA

JULIET, NAKED – TUTTA UN’ALTRA MUSICA

La commedia romantica con certi temi va a nozze da sempre, con cosa le si celebra resta da vedere. Lui (Hawke) è infatti un cantante troppo sensibile, bruciatosi dopo il primo disco e ormai in disarmo, ben nascosto lungo venticinque anni di legami sbagliati e figli sparsi qua e là. Lei (Byrne) si sta bruciando al contrario, all’ombra di un fidanzamento perenne e senza figli per scelta (…) con un c...

IL TRADITORE

IL TRADITORE

Il risiko inestricabile. Nel Tommaso Buscetta ritratto da Marco Bellocchio in questo nuovo film sembra convergere tutta la grande attitudine teatrale dell’autore di Salto nel vuoto. Chi è in effetti il “boss dei due mondi” interpretato da un Pierfrancesco Favino mai tanto concentrato, se non un attore che recita un monologo su un suo personale palcoscenico, apparecchiato e forgiato da lui stesso a...

ASBURY PARK: LOTTA REDENZIONE ROCK ‘N’ ROLL

ASBURY PARK: LOTTA REDENZIONE ROCK ‘N’ ROLL

Asbury Park, cittadina balneare nel nord della cosiddetta Jersey Shore, rimane legata all’inizio della carriera di Bruce Springsteen e ad una stagione irripetibile della musica americana. Il documentario di Tom Jones, approdato nelle sale italiane come evento speciale per soli tre giorni, ha l’intuizione di non concentrare troppa attenzione sul Boss, che pure è tra i più generosi nel ricorda...

I FIGLI DEL FIUME GIALLO

I FIGLI DEL FIUME GIALLO

Il racconto di una grande storia d’amore. Con il cinema di Jia Zhang-ke si ha sempre la sensazione di partire per un viaggio nella Cina contemporanea, filtrato attraverso le vicende e le sensibilità che i suoi personaggi mettono in gioco. Corre continuità, c’è poco da fare, tra stati d’animo e paesaggi, entrambi così evidenti da rivaleggiare per essere il fulcro dell’attenzione. Quello di Ji...

JOHN MCENROE – L’IMPERO DELLA PERFEZIONE

JOHN MCENROE – L’IMPERO DELLA PERFEZIONE

Il fallimento della perfezione. La citazione godardiana che apre questo notevole documentario sancisce seccamente che il cinema è menzognero, lo sport no. Difficile stabilire se sia vero, ma il lavoro di Julien Faraut – che prende le mosse da una grande mole di materiali girati a scopo didattico per la tv francese – tenta di fare proprio questo: dimostrarlo. Parte da presupposti teorici, cita il p...

ANCORA UN GIORNO

ANCORA UN GIORNO

Il 1975 non è solo l’anno in cui si conclude formalmente la Guerra del Vietnam. È anche l’anno in cui, in un territorio molto meno al centro dell’attenzione come l’Angola, già colonia portoghese, scoppia l’ennesima guerra civile sullo sfondo della situazione internazionale determinata dalla Guerra Fredda. Una tragedia destinata a durare quasi 27 anni che vede il celebre giornalista polacco Ryszard...

ORO VERDE – C’ERA UNA VOLTA IN COLOMBIA

ORO VERDE – C’ERA UNA VOLTA IN COLOMBIA

Il canto funebre di un popolo. Gli uccelli di passaggio portano con loro le premonizioni. Funeste. Famiglia, onore, parole, pace sono tra loro consequenziali, interdipendenti. Non a caso, quando finiscono le parole e viene ucciso il messaggero, l’ambasciatore, la pace viene spazzata via, e a ritroso svanisce anche la famiglia e si spezzano i legami che tenevano unito un popolo. Nella sequenza più ...

IL RAGAZZO CHE DIVENTERÀ RE

IL RAGAZZO CHE DIVENTERÀ RE

Alex è un ragazzino inglese di 12 anni che a scuola deve battersi con dei bulli per difendere un compagno più debole: ma un giorno incrocia sulla sua strada la leggendaria spada Excalibur, la estrae e tutto cambia. Per difendere il mondo dal ritorno di Morgana (la Rebecca Ferguson che è apparsa nel ruolo di Ilsa Faust negli ultimi Mission: Impossible), malvagia strega sorellastra di re Artù, unirà...

CAPTIVE STATE

CAPTIVE STATE

Gli alieni esistono, sono arrivati e hanno il controllo: con la collaborazione degli esseri umani. Pochi resistono in clandestinità, nascosti dietro organizzazioni come quella che il commissario Mulligan (John Goodman) tenta di individuare e abbattere. Detta così sembra un ordinario sci-fi con implicazioni libertarie, mentre il quarto film di Rupert Wyatt (già regista dei relativamente poco convin...

GLORIA BELL

GLORIA BELL

Gloria Bell (Moore) balla da sola, ma tiene la mente e il cuore liberi: quando compare, al termine del primo lento movimento di macchina dopo pochi secondi di film, è all’interno di un locale notturno, intenta a divertirsi e ad osservare ciò che la circonda con occhio curioso. Incontrerà un uomo (Turturro), ci sarà attrazione ma non sarà un idillio senza paturnie. Il cileno Lelio ha ormai messo ra...

LA CASA DI JACK

LA CASA DI JACK

Altre costruzioni. Lars von Trier (LvT da qui in poi), più o meno come Michel Houellebecq, riesce sempre a far imbufalire i suoi detrattori e – ma in modo più sfumato – divertire tutti gli altri. Addirittura, le ultime due opere dei suddetti hanno un ulteriore e curioso punto di contatto nel riferimento a Goethe che, nelle parole del protagonista del romanzo dello scrittore transalpino, era “un ve...

IL MIO CAPOLAVORO

IL MIO CAPOLAVORO

Buenos Aires. Un gallerista di successo (Francella) e un pittore (Brandoni) di chiara fama, ma ormai non più in linea con ciò che vuole il volubile mercato dell’arte, sono amici da molti anni. Il peggio è che l’artista appare disinteressato al destino suo e della sua opera. Fino a che punto può arrivare il mercante d’arte per favorire l’amico e i propri interessi economici? Forse fino all’omicidio...

CREED II

CREED II

Da Apollo a Rocky e da Rocky al figlio di Apollo, Adonis, nuovo campione del mondo dei pesi massimi (da notare che nella finzione cinematografica le sigle delle varie organizzazioni pugilistiche non sono nemmeno contemplate, trattate alla stregua di complicazioni inutili o come aspetti ininteressanti del mondo della boxe). L’ottavo film della saga dedicata al mondo del pugile di Philadelphia insis...

IL GIOCO DELLE COPPIE

IL GIOCO DELLE COPPIE

Una commedia del tempo presente. Olivier Assayas goes comedy. La prima considerazione che viene da fare di fronte a un film che, a differenza dei precedenti Sils Maria (2014) e Personal Shopper (2016), si tiene su un registro lieve è che Assayas abbia voluto rifarsi a Rohmer, a Woody Allen e alla commedia sofisticata francese per il puro gusto di rompere il susseguirsi di opere densamente stratifi...

VICE – L’UOMO NELL’OMBRA

VICE – L’UOMO NELL’OMBRA

Il “vice” più nefasto della recente storia americana. Dick Cheney è l’anima nera che sta dietro gli otto anni della presidenza di Bush jr., quel “poveretto”, come viene definito dalla moglie di Cheney non appena la sua candidatura è lanciata. Vice – L’uomo nell’ombra dà per assodati gli antefatti cinematografici, da Fahrenheit 9/11 di Michael Moore a W. di Oliver Stone: l’uno con la su...

AQUAMAN

AQUAMAN

Una (piccola) boccata d’ossigeno per il DCEU. Non deve essere facile inseguire la Marvel pigliatutto di questo decennio. Specialmente se il Marvel Cinematic Universe surclassa per densità e capacità di incontrare lo spirito del tempo (qualsiasi cosa si intenda con questa espressione: io mi riferisco alla diffusa idea – ma forse è più una sensazione globale – che quello della Marv...

LA TOP TEN DEL 2018

LA TOP TEN DEL 2018

I MAGNIFICI 10 DEL 2018   1. IL FILO NASCOSTO     http://ilbelcinema.com/il-filo-nascosto/ 2. DOGMAN     http://ilbelcinema.com/dogman/ 3. ROMA     http://ilbelcinema.com/2018/08/30/roma/ 4. CHIAMAMI COL TUO NOME     http://ilbelcinema.com/chiamami-col-tuo-nome/ 5. THE POST     http://ilbelcinema.com/the-post/ 6. READY PLAYER ONE     http://ilbelcinema.com/ready-player-one/ 7. FIRST REFORMED ...

LA TOP FIVE DELLE SERIE 2018

LA TOP FIVE DELLE SERIE 2018

LE MIGLIORI 5 SERIE TV DEL 2018 PER LA REDAZIONE   1. SHARP OBJECTS 2. HOMECOMING 3. THE ROMANOFFS 4. THE TERROR 5. HILL HOUSE     LE CLASSIFICHE DEI COLLABORATORI DEL SITO   Alessandro Melis 1. Sharp Objects 2. The Terror 3. The Romanoffs 4. The Deuce 5. Glow   Alex Poltronieri 1. Homecoming 2. The Romanoffs 3. Sharp Objects 4. The Terror 5. Collateral   Boris Schuma...

COLD WAR

COLD WAR

Una biografia sentimentale d’Europa. Ida (2013), il precedente film di Pawel Pawlikowski, riusciva nella sua apparente semplicità a rileggere il passato della Polonia e a scandagliare l’anima profonda del paese attraverso i due caratteri protagonisti, la novizia Anna (il cui vero nome era appunto Ida) e sua zia Wanda: l’uso del formato 1.37:1 era infatti funzionale al dramma vissuto dalle du...

IL TESTIMONE INVISIBILE

IL TESTIMONE INVISIBILE

Adriano Doria (Riccardo Scamarcio) è un imprenditore moderno e sulla cresta dell’onda, ma tutto fa pensare che abbia ucciso la sua amante modella (Miriam Leone); il suo avvocato lo consiglia di farsi preparare per il dibattimento da una penalista di fama (Maria Paiato), la quale lo costringerà a riesaminare tutto l’intrigo che l’ha portato alla situazione presente di imputato. Prosegue la collabor...

IN GUERRA

IN GUERRA

Il cinema alla guerra. C’è il rischio di ripetersi, con Brizé. Se non altro dicendo che il suo cinema è sempre e ancora un fatto di etica ed estetica, dove non si capisce quale venga prima e come potrebbero sussistere separate. Non nel senso banale, non secondo la prospettiva diegetica (peraltro non ci sarebbe nulla di male, visti i fatti raccontati, in cui una multinazionale senza scrupoli manca ...

DOVLATOV

DOVLATOV

Unione Sovietica, inizio degli anni Settanta: Sergej Dovlatov è uno scrittore che non riesce a pubblicare, lavora come giornalista ma vive un profondo e sottile disincanto, gira per Leningrado in cerca di una soluzione, parla con gli altri intellettuali (tra cui il geniale Brodsky, futuro Nobel per la letteratura), vive avventure nello spirito e nella realtà, pensa all’espatrio. Il regista russo A...

L’OSPITE

L’OSPITE

Guido (Daniele Parisi) e Chiara (Silvia D’Amico) e la difficoltà di continuare con la loro relazione, tra l’ansia per una stabilità e soddisfazione lavorativa che non arrivano (lui assistente universitario che spera di pubblicare finalmente un saggio su Italo Calvino e ottenere un assegno di ricerca, lei guida turistica con la chimera di partire per avere un posto all’estero), un...

THE FRONT RUNNER – IL VIZIO DEL POTERE

THE FRONT RUNNER – IL VIZIO DEL POTERE

La storia di Gary Hart, senatore aspirante alla presidenza degli Stati Uniti, considerato favorito nel 1987 per la nomination democratica contro Bush padre: lo scandalo provocato da una relazione adulterina su cui i media si gettarono avidamente ne stroncò le possibilità, fino a provocare il suo ritiro dalla competizione. Il nuovo film di Jason Reitman (Tra le Nuvole, Juno, Tully), che ha aperto l...

WIDOWS – EREDITÀ CRIMINALE

WIDOWS – EREDITÀ CRIMINALE

I mariti criminali ci lasciano le penne nel loro ultimo audace colpo. Le mogli si ritrovano nei guai e a rischio della pelle, ma lavorano sulle indicazioni lasciate in un notes dal capobanda per mettere in piedi una nuova rapina. Tutto sullo sfondo di un distretto di Chicago in cui la corruzione degli uomini politici s’intreccia con la spegiudicatezza della malavita. Torna Steve McQueen dopo l’Osc...

FIRST MAN – IL PRIMO UOMO

FIRST MAN – IL PRIMO UOMO

I non eroi dello spazio. I primi cinque minuti di film sono concentrati in una lunga sequenza girata nell’abitacolo di un X-15, un aereo razzo sperimentale, e sono quanto di meno glamour ci sia per aprire il nuovo film di un regista che, subito prima di questo, ha realizzato un’opera di grande successo (anche) popolare come La La Land. Una serie di concitati close up spesso laterali (il primo e il...

CHESIL BEACH – IL SEGRETO DI UNA NOTTE

CHESIL BEACH – IL SEGRETO DI UNA NOTTE

Primi anni Sessanta, Inghilterra. Due giovani da poco diplomati, Edward e Florence, si incontrano e si innamorano. Decidono di sposarsi sebbene provengano da famiglie di ceto e condizione diversi. Le paure in materia sessuale di Florence e l’inesperienza di Edward si manifestano però subito, durante la prima notte di nozze, e portano i due ragazzi a un drammatico confronto sulla spiaggia. Dopo The...

TUTTI LO SANNO

TUTTI LO SANNO

Laura torna in Spagna dall’Argentina insieme alla figlia adolescente per il matrimonio della sorella. Il rinnovato contatto con l’aria di famiglia e con il suo paese appare festoso e spensierato per tutti fino a quando un evento traumatico irrompe nella sua vita e scatena gli incubi di un passato mai dimenticato. Ci si sente un po’ in imbarazzo a parlare di passione e di motivazione (di fatt...

MENOCCHIO

MENOCCHIO

La vicenda del mugnaio Domenico Scandella, detto Menocchio, vissuto a Montereale, Friuli, nella seconda metà del Cinquecento: processato dall’Inquisizione per le sue idee eretiche, fu prima perdonato a seguito di pubblica abiura e anni dopo, recidivo, arso sul rogo. Resa celebre dall’ottimo saggio di Carlo Ginzburg Il formaggio e i vermi, la storia del mugnaio eretico ricostruita attraverso gli ar...

DISOBEDIENCE

DISOBEDIENCE

Il rabbino della comunità ebraica di Londra muore. La figlia Ronit (Rachel Weisz), per partecipare al lutto, torna da New York ai luoghi che aveva abbandonato per seguire la propria vocazione, in piena disobbedienza alla volontà paterna e ai dettami del suo ambiente. Il quale tiene ancora “prigioniera” Esti (Rachel McAdams), che ha sposato Dovid (Alessandro Nivola), il figlio spirituale e allievo ...

LA DONNA DELLO SCRITTORE

LA DONNA DELLO SCRITTORE

La città dello spirito. Forse in Transit (La donna dello scrittore è un titolo italiano che non significa niente, o molto poco, una volta visto il film) Christian Petzold confida troppo nella sua capacità di acchiappare il film per la coda, di far nascere senso spargendo lo stesso in frammenti che si isolano l’uno dall’altro, in sé “sensati” ma con le sembianze di lacerti che vagano nella mente de...

EUFORIA

EUFORIA

Ettore (Mastandrea) e Matteo (Scamarcio) sono fratelli, ma non potrebbero essere più diversi: il primo è un taciturno e sensibile insegnante, il secondo è un professionista in carriera di successo, gay e un po’ sprezzante. La scoperta di un tumore di Ettore li riavvicina, ma il dialogo non è spontaneo e la comprensione tra i due è ardua da raggiungere. Anche perché Matteo fa quanto più può per nas...

LE EREDITIERE

LE EREDITIERE

Non navigano in buone acque Chiquita e Chela, signore di mezza età della borghesia agiata di Asuncion costrette a mettere in vendita parte del mobilio pregiato e dell’argenteria di casa. La loro relazione, già contristata dall’introversione di Chela, affronta un passaggio decisivo quando Chiquita viene incarcerata per i suoi debiti. Chela è allora costretta ad uscire dal proprio guscio d’abulia e ...

IL VERDETTO

IL VERDETTO

Ian McEwan è oggi certamente uno degli scrittori europei più importanti e giustamente celebrati. In un clima che sembra quindi molto favorevole per le trasposizioni dei suoi romanzi (c’è anche Chesil Beach che sta per arrivare da noi), è proprio McEwan ad occuparsi della sceneggiatura del suo La ballata di Adam Henry, rinnovando l’antica collaborazione con Richard Eyre, a ben 35 anni di distanza d...

MIRAI

MIRAI

La nascita della sorellina Mirai è per il piccolo Kun un momento destabilizzante, come per tanti primogeniti fino allora al centro delle attenzioni dei genitori. La gelosia scatena, oltre alla sua rabbia, anche la sua fantasia e finisce con il proiettarlo in avventure indecifrabili aventi al centro la sua famiglia presente, passata e futura. Mamoru Hosoda, da La ragazza che saltava nel tempo a The...

L’ALBERO DEI FRUTTI SELVATICI

L’ALBERO DEI FRUTTI SELVATICI

La maestria nel racconto. A mio avviso c’è da fare un discorso preliminare sull’autorialità quando si affrontano i film di un regista come Nuri Bilge Ceylan. Discorso che potrebbe intavolare lo stesso ragionamento che vale – almeno in superficie – per un filmmaker come Mike Leigh (tra i tanti), che hanno in comune solo una modalità di proporsi. Quale? Diciamolo così: non si tratta di personalità r...

OPERA SENZA AUTORE

OPERA SENZA AUTORE

Un film che parla alla pancia degli spettatori, come aver dubbi. La Seconda Guerra Mondiale e le vicende ad essa collegate, comprese le storie di caccia ai criminali nazisti superstiti, continuano ad essere tra i temi storici favoriti di milioni di persone comuni e sono oggetto di decine di libri ogni anno. Il regista del bel Le vite degli altri e del funesto The Tourist cerca furbamente di inseri...

REVENGE

REVENGE

Terremotare il genere. A fronte di tanta irruenza e assunzione consapevole del genere del rape & revenge (Coralie Fargeat lo afferra nudo e crudo caricandoselo sopra fino alle estreme conseguenze, stando ben lontana anche solo dal sussurrare un’identità sfumata per il maschio (1), stupratore omicida e nulla d’altro, che è perciò come dire IL Maschio), viene da pensare che solo una massiccia do...

DON’T WORRY

DON’T WORRY

John Callahan (1951-2010), cartoonist satirico e artista di Portland, Oregon, abbandonato dalla madre e divenuto tetraplegico a seguito di un incidente d’auto all’età di 21 anni: il drammatico schianto non gli tolse la voglia di vivere e affermarsi, nonostante la dipendenza dall’alcool dalla quale seppe uscire attraverso un classico percorso di alcolista anonimo. Detta in questi termini semb...

PETERLOO

PETERLOO

Con Mike Leigh si va sul sicuro e con lui il Concorso veneziano ha un sicuro pretendente ai premi principali. L’ormai 75enne regista inglese, vincitore di Palme (Segreti e Bugie, 1996) e Leoni d’oro (Il segreto di Vera Drake, 2004) trova il finanziamento degli Amazon Studios per raccontare un episodio storico poco noto (soprattutto fuori dalla Gran Bretagna) che portò alla morte di alm...

SUSPIRIA

SUSPIRIA

Non saranno le madri a salvarci. Per quanto possa apparire spietato, l’amore di una madre ha sempre il suo rovescio e il suo limite e può contenere in sé il seme da cui possono zampillare sì la pietà e l’amore ma anche, terribile a dirsi, l’onda lunga della distruzione e del sangue. Nel remake di Suspiria (uno stravolgimento da cima a fondo che dell’originale argentiano man...

IL PREMIO PAOLO VILLAGGIO AL LAMEZIA FILM FEST 2018

IL PREMIO PAOLO VILLAGGIO AL LAMEZIA FILM FEST 2018

Maccio Capatonda premiato dalla manifestazione ideata e diretta da GianLorenzo Franzì. Paolo Villaggio è una figura cardine del cinema italiano e non solo. La maschera di Fantozzi è la prima cosa che viene in mente quando si parla dell’interprete genovese (ma si dovrebbe più correttamente parlare di figura poliedrica e di intellettuale a tutto tondo), eppure il suo mondo poetico è ben più va...

MISSION: IMPOSSIBLE – FALLOUT

MISSION: IMPOSSIBLE – FALLOUT

La sesta impossibile missione. Ammetto senza imbarazzo (dovrei averne?) di non essere mai stato un grande fan della saga. E dunque? Dunque, questo non significa nulla, perché i film li ho visti tutti con interesse lo stesso, e sostanzialmente in tempo reale, a partire dal capostipite di De Palma (sopravvalutato in quanto di De Palma, ma è uno dei film peggiori del regista). Perché quello di Missio...

MOST BEAUTIFUL ISLAND

MOST BEAUTIFUL ISLAND

Luciana è un’immigrata spagnola nella Grande Mela che, in fuga dal suo passato, si sbatte tra un lavoretto e l’altro mentre cerca la vera opportunità della sua vita. La proposta di un’amica russa sembra proprio allettante: 2000 dollari in una sera solo partecipando a un cocktail party di ricconi. Ma c’è il rovescio della medaglia, naturalmente. Uscita ferragostana con poche copie e, si capisce, ne...

HEREDITARY – LE RADICI DEL MALE

HEREDITARY – LE RADICI DEL MALE

Altra opera prima di un cineasta ambizioso, altro prodotto di provenienza Sundance che raggiunge le nostre sale nel bel mezzo della stagione afosa, anche se con maggiore attenzione di battage rispetto all’esordio di Cory Finley, Amiche di Sangue. Hereditary – Le Radici del Male non brilla certo per l’originalità, ma punta a vincere sul piano degli spaventi, non esitando a infilarli uno dietro l’al...

AMICHE DI SANGUE

AMICHE DI SANGUE

Una delle due ha qualche problema mentale, anche se gli psicologi non sembrano averla ancora messa del tutto a fuoco. L’altra dovrebbe starle accanto e aiutarla. Finiscono col progettare di far fuori il patrigno di una delle due. Un esordio passato al Sundance che arriva in sala alla chetichella all’inizio di agosto, tempo conclamato per fondi di magazzino, ma che ambizioni ne cova parecchie...

SKYSCRAPER

SKYSCRAPER

La santa alleanza tra il cinema spettacolare americano e la Cina neocapitalista, più che delle solide basi ideologiche, ha ormai il sapore del classico matrimonio di convenienza, se è vero che nessun blockbuster pare poter rinunciare al grande mercato cinese: inevitabile allora che l’ugualmente tradizionale dramma del grattacielo supertecnologico “in fiamme” sposi un’ambientazione da metropoli asi...

LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO

LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO

Dopo il capostipite “nobile” (perché il protagonista era Ethan Hawke), la fortunata serie della Blumhouse ha preso con risolutezza e convinzione la strada del genere: ma solo il primo seguito ha mostrato apprezzabile concretezza, pur senza toccare vette memorabili. Archiviato due anni fa il terzo capitolo, il più “politico”, questo prequel – che per la prima volta nella serie vede James DeMo...

TULLY

TULLY

La nuova collaborazione tra Jason Reitman e Diablo Cody dopo il pluripremiato Juno e Young Adult (del quale era protagonista proprio Charlize Theron) ripropone un sodalizio consolidato e all’insegna dell’indagine nella tormentata sensibilità femminile contemporanea. Ammirevole la dedizione dell’attrice di Monster, ingrassata per l’occasione di oltre 20 Kg, e sapientemente allusivo lo scenario cost...

L’ATELIER

L’ATELIER

Un laboratorio di scrittura creativa condotto da una scrittrice di successo: è l’occasione in cui si incontrano Antoine e alcuni altri giovani a La Ciotat, sullo sfondo dei cantieri navali un tempo fiorenti. Le riunioni quotidiane del piccolo gruppo di lavoro sfociano in discussioni accese che toccano il vissuto dei ragazzi, ma inquietano anche la scrittrice, insieme affascinata e spaventata da An...

MEKTOUB, MY LOVE: CANTO UNO

MEKTOUB, MY LOVE: CANTO UNO

Il destino dell’artista. In fondo è tutto chiaro fin dall’incipit. Quando nelle prime battute Amin si reca a casa della sua amica Ophélie e la sorprende mentre, accaldata e infoiata, sta allegramente fornicando (1) con il cugino Toni, la cinepresa non riproduce la soggettiva del giovane, aderendo piuttosto alla dinamica dei corpi sudati e tesi dei due amanti, con inquadrature ravvicinate e n...

THE STRANGERS: PREY AT NIGHT

THE STRANGERS: PREY AT NIGHT

Stavolta a essere alla mercé di alcuni sconosciuti mascherati in luogo isolato non sono due fidanzati, come nel film del 2008 di Bryan Bertino, che qui sceneggia soltanto (la regia è di Johannes Roberts, già autore dell’interessante F e del meno riuscito 47 Metri): ma una canonica famigliola con figli adolescenti e, naturalmente, irrequieti. Parte piano il sequel (solo ideale) dello slasher con Li...

LA TRUFFA DEI LOGAN

LA TRUFFA DEI LOGAN

Non hanno molta fortuna, i fratelli Logan, l’uno ex promessa del football licenziato dal lavoro e con problemi di rapporti con l’ex consorte, l’altro barista di professione senza un avambraccio amputatogli nella guerra in Iraq. Ma sono molto orgogliosi e, con l’aiuto della sorella e di un poco di buono esperto di esplosivi (e momentaneamente al fresco), progettano un colpo coi fiocchi per sistemar...

I FANTASMI D’ISMAEL

I FANTASMI D’ISMAEL

Il teatro mobile di Desplechin. Solo gli esegeti più attenti e assidui del cinema di questo autore transalpino sono in grado di cogliere tutte (?) le (tante!) ricorrenze che punteggiano i suoi film, in cui attori e personaggi ritornano, ma non sono mai i medesimi, spesso “mutando” – in un certo senso – all’interno delle singole opere stesse. Nulla di strano nel cinema francese, se è ve...

A BEAUTIFUL DAY

A BEAUTIFUL DAY

Veterano di guerra e dell’FBI, Joe vive con la madre anziana, ma soprattutto cerca di scacciare i suoi fantasmi, retaggio delle sue esperienze di bambino abusato e di soldato. Quando i suoi committenti gli chiedono di rintracciare Nina, la giovanissima figlia di un maggiorente finita in un torbido giro di prostituzione, dovrà fare i conti con le spire della New York più buia e col marciume del sot...

IO SONO TEMPESTA

IO SONO TEMPESTA

Se Silvio Muccino con Le Leggi del Desiderio (2015) voleva mettere alla berlina certe mitologie intorno al successo e fare contemporaneamente critica della società italiana, Luchetti rimane fedele all’impostazione drammatica del suo maggior successo, Il Portaborse, dipingendo con Marco Giallini un faccendiere (ovviamente) cinico e gli effetti nefasti della sua filosofia esistenziale su un gruppo d...

MOLLY’S GAME

MOLLY’S GAME

Un gioco al limite quello di Molly Bloom, imprenditrice di se stessa oggi 40enne che, con un passato da sciatrice a livello olimpico, ha preferito imboccare la strada del poker, ma dal lato di chi gestisce il tavolo. Con i pericoli annessi di un giro troppo grande e pieno di squali per controllarlo fino in fondo: infatti la giustizia americana l’ha messa infine nel centro del mirino. Adattando il ...

LA CASA SUL MARE

LA CASA SUL MARE

Ritorno all’identico. Solamente una parte dei film di Robert Guédiguian ha trovato la via della distribuzione nel nostro paese e se non vado errato era dal 2010 quando uscì Le Nevi del Kilimangiaro (di cui infatti ho memoria già molto sbiadita, al punto che ho dovuto andare a consultare un annuario per ricordamene meglio) che uno dei suoi lavori non varcava le Alpi per prendere la strada del...

IL CRATERE

IL CRATERE

Si è fatto un gran parlare di film italiani dall’ultima edizione di Venezia: in particolare di Ammore e Malavita, Brutti e Cattivi, Gatta Cenerentola (e poi Hannah, Una famiglia e anche Nico, 1988), per dire che l’annata era significativa per il nostro sempre periclitante prodotto. Ma quello che è probabilmente il migliore tra tutti questi lavori stava alla Settimana della Critica ed è l’esordio n...

RAMPAGE – FURIA ANIMALE

RAMPAGE – FURIA ANIMALE

Cosa ci fa un grosso, anzi enorme scimmione albino in cima a un grattacielo di Chicago inseguito dal pur grosso, ma meno, primatologo interpretato da The Rock, oltre che dall’imperitura stupidità dei militari? Un remake di King Kong senza fanciulle in balia del mostro? Non esattamente, anche perché le creature giganti e fuori controllo sono più d’una… Si può soltanto scherzare sulle dimensioni del...

A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO

A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO

Non si può fare rumore, pena la morte, nella Terra in cui alieni mostruosi attaccano (letteralmente) alla cieca gli esseri umani superstiti. Una famiglia tenta di sopravvivere in uno scenario quasi apocalittico. L’idea del terzo lungometraggio da regista dell’attore John Krasinski è tutta qui, perché al resto provvede il ricco serbatoio di stilemi e modulazioni di tanto cinema horror e di fantasci...

TONYA

TONYA

Le piroette della vita. Con facile analogia potremmo cavarcela dicendo che anche dal punto di vista biografico Tonya Maxine Harding è stata impegnata, in un modo o in un altro, in un triplo axel: venire fuori prima da un’infanzia problematica accanto a una madre sconsiderata e cinica che la bistrattava e colpevolizzava ogni volta che poteva, poi da un matrimonio con Jeff, un poco di buono che la p...

UN SOGNO CHIAMATO FLORIDA

UN SOGNO CHIAMATO FLORIDA

Vivono in un angolo di paradiso, Moonee e i suoi piccoli amici. Tra il Magic Castle di colore viola, le Futureland e le fallite speculazioni edilizie che hanno lasciato disastri sul territorio all’indomani della crisi (un po’ come accadeva in 99 Homes di Ramin Bahrani, con cui il film di Baker condivide una certa insistenza didascalica), possono trovare sempre nuovi motivi di divertimento e impert...

IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE – DEATH WISH

IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE – DEATH WISH

Dalla lercia New York degli anni 70 alla skyline della Chicago odierna il passo è breve: lo dicono gli spaventosi indici di atti criminali che avvengono nella Windy City come racconta, tra gli altri, anche l’ottimo Chi-Raq di Spike Lee (2015, inedito in Italia). Il remake di Eli Roth del controverso (e per molti efferato) film con Charles Bronson del 1974 sfodera in più momenti la propria consapev...

IL FILO NASCOSTO

IL FILO NASCOSTO

Storia di una salvezza. Di critica non c’è quasi bisogno per addentrarsi in un film come l’ultimo di Paul Thomas Anderson, tanto questo è cristallino. Tutto viene detto e confessato impudicamente e coraggiosamente nei primi minuti. Quasi non c’è artificio, non c’è mistero (1), c’è solo il controcampo spettatoriale (e voyeuristico?) rappresentato dall’intervistatore al quale la protagonista affida ...

LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

C’è Tim Burton, per la poesia e l’elogio della diversità umbratile e sensibile. E c’è Il Mostro della Laguna Nera di Jack Arnold per l’aspetto esteriore della creatura fantastica. King Kong, La Bella e la Bestia di Trousdale e Wise (e magari pure Frankenstein) per il rapporto tra lo strano e pericoloso essere e la fanciulla. Tutti e tre i precedenti per i sottintesi sessuali – qui ben più esplicit...

THE POST

THE POST

Al di là dei tempi e dei media, la verità del cinema. Si può partire dalla data. Ossia il 1971, benché il prologo, in forma di antefatto, mostri il Vietnam e le azioni di guerra di qualche anno prima. Era infatti appena cominciato il decennio della definitiva disillusione, non solo sull’invincibilità americana in campo militare, ma anche sulla saggezza e la rettitudine della massima carica s...

DOWNSIZING – VIVERE ALLA GRANDE

DOWNSIZING – VIVERE ALLA GRANDE

La parola chiave è “ridimensionamento”. Il punto di partenza del nuovo film di Alexander Payne – regista molto alterno nell’ultimo decennio, il suo miglior lavoro a distanza di molti anni rimane il graffiante Election (1999) – è solo sulla carta parente di un capolavoro come Radiazioni BX: Distruzione Uomo (The Incredible Shrinking Man, 1957) di Jack Arnold. Se infatt...

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

L’ultimo film di Martin McDonagh. Ci sono film in cui il desiderio di classicità è semplicemente dichiarato fin dal principio, addirittura come un elemento della poetica dell’autore o come un partito preso essenziale per la comprensione. L’ultimo film di Woody Allen, Wonder Wheel, non teme per esempio di confrontarsi con il cinema hollywoodiano degli anni d’oro – nella sua accezione melò pri...

LA TOP TEN 2017

LA TOP TEN 2017

  I MAGNIFICI 10 DEL 2017 1. ELLE   http://ilbelcinema.com/elle/ 2. BLADE RUNNER 2049   http://ilbelcinema.com/blade-runner-2049/ 3. SCAPPA – GET OUT   http://ilbelcinema.com/scappa-get-out/ 4. PERSONAL SHOPPER   http://ilbelcinema.com/personal-shopper/ 5. BILLY LYNN – UN GIORNO DA EROE   http://ilbelcinema.com/billy-lynn-un-giorno-da-eroe/ 6. UNA VITA – UNE VIE   http://ilb...

L’INSULTO

L’INSULTO

Un insulto è la miccia dello scontro tra due uomini, il meccanico libanese Tony e l’ingegnere palestinese Yasser (Coppa Volpi a Venezia 2017 per l’ottimo Kamel El Basha): prima l’uno di fronte all’altro, poi in tribunale e con i rispettivi avvocati; la questione, che già aveva contorni politici, finisce per coinvolgere i supporter dell’una e dell’altra parte, per poi ritornare al confronto persona...

SUBURBICON

SUBURBICON

L’antitrumpismo avrà pure basi solide (difficile mettersi a dubitarne), ma se lo si applica a certo cinema “democratico” recente rischia di sembrare di carta velina. Il caso di Suburbicon è emblematico se si considera che alle potenzialità e alla giustezza “contemporanea” dello script dei fratelli Coen, peraltro risalente agli anni Ottanta, Clooney (alla sesta regia) e il produttore e sodale...

DETROIT

DETROIT

Non l’unico ma forse il film più scopertamente politico di Kathryn Bigelow, nonché un esplicito epicedio sul Sogno Americano, Detroit ha il suo sfondo nei quartieri popolari della Motor City, quelli da cui originò inizialmente la rivolta del 1967, la più violenta e significativa tra quelle che flagellarono gli Stati Uniti nella “long hot summer” di quell’anno. Un film al centro di pole...

BORG MCENROE

BORG MCENROE

L’apogeo della storia sportiva di Björn Borg nella rivalità con il più giovane ed esplosivo (nei suoi scatti d’ira sul campo) John McEnroe: i due s’incontrano nella finale di Wimbledon del 1980 e la partita è così emozionante e combattuta che viene ancora oggi citata come uno dei momenti più alti e significativi del tennis professionistico. Ritratto di due personalità ossessive e...

UNA QUESTIONE PRIVATA

UNA QUESTIONE PRIVATA

La questione dei Taviani. C’è qualcosa che assomiglia molto a una dichiarazione d’intenti, all’inizio di Una questione privata dei fratelli Taviani: in quell’affaticato andare per monti che lo vede assediato dalla nebbia, catturato e quasi intrappolato e piegato dalle linee sghembe e oblique del paesaggio, come da distanze immisurabili con certezza (1), il Milton dei Tavian...

IL MIO GODARD

IL MIO GODARD

Michel Hazanavicius ha vinto quello che ha vinto (Oscar&Palme) con The Artist e una parte dei critici dà la sensazione di fargli scontare lo spropositato successo di pubblico del film del 2011. Figuriamoci, andare a toccare il divo Godard; e avere il coraggio di tradirlo, pure: sopravvalutazione delle proprie forze e narcisismo a braccetto, gioco a rimpiattino col cinema di quegli anni e sempl...

NICO, 1988

NICO, 1988

Il film d’esordio di Susanna Nicchiarelli, Cosmonauta, mi parve alquanto acerbo. E non ho visto La scoperta dell’alba, la sua opera seconda. Alle prese con Nico, nome d’arte di Christa Päffgen, Nicchiarelli compie comunque un’operazione raffinata, quella di raccontare il crepuscolo di un’artista come se questo ne fosse l’aurora, mentre nelle atmosfere, scolpite ...

AMMORE E MALAVITA

AMMORE E MALAVITA

Una delle caratteristiche del pastiche contemporaneo è senza dubbio l’impulso di stipare una messe infinita di suggestioni, generi, ricordi cinematografici e gusti differenti dentro lo stesso contenitore (che per adesso si chiama convenzionalmente “film”: ma tra altri Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson indica, in modo impreciso ma inequivocabile, che è forte la tentazione di...

MADRE!

MADRE!

La giovane moglie rimette a nuovo la casa con impegno da restauratrice provetta, il marito creativo non riesce a scrivere. Arrivano ospiti inattesi e sgradevoli e poco a poco una reazione a catena sconvolge il loro nido e la loro routine: ne segue un’imprevedibile apocalisse. Il problema, come altre volte con Aronofsky, non è l’ambizione. Paradossalmente per un film tanto roboante e st...

L’INGANNO

L’INGANNO

“L’inganno”, scandisce il titolo italiano, mentre quello originale, The Beguiled, fa riferimento a un “ingannato”: ma l’ambiguità della lingua inglese ammette anche un’altra traduzione, al plurale e cambiando persino il genere. In tutti i casi qualcuno, non si sa chi, è ingannato o s’inganna sulla natura di quanto vede o trova. Stabilita fin dal titolo questa ambiguità come...